Cremona, calcioscommesse: Conte verso il rito abbreviato

Antonio Conte potrebbe chiedere il rito abbreviato:  lo si è appreso a margine dell’udienza preliminare cominciata oggi davanti al gup di Cremona che vede 115 imputati fra calciatori, dirigenti di squadre di calcio di A, B e Lega Pro.

Legale Conte: “Uscire al più presto da questa vicenda” – “Questo è il nostro obbiettivo. Spiega  Francesco Arata, uno dei legali del ct azzurro. “Ci siamo già mossi in questo senso, abbiam fatto memorie, è cambiato il capo di accusa, si è ridotto ad un unico capo d’accusa: costruito su una ipotesi complicata, omissiva, in quanto l’allenatore non avrebbe vigilato sul comportamento di qualche giocatore, che è una ipotesi che in diritto…su cui ci muoveremo. Il problema nostro è venir fuori in  fretta”, ha proseguito il legale che potrebbe chiedere il rito abbreviato per il ct. “Se ho sentito Conte? Lo ha sentito il mio collega Cammarata, ma siamo su questo ordine di idee. E’ sereno? Certo, ma nel senso che vuole che questa vicenda finisca al più presto. La posizione è di totale estraneità e in questo senso ci siamo mossi, assolutamente. Il  problema è il danno e quindi l’esigenza di fare in fretta”, ha chiuso Arata.

Degli oltre 100 imputati dell’udienza preliminare per il calcioscommesse, tra coloro che hanno manifestato l’intenzione di essere presente, c’è anche l’ex portiere della Cremonese e del Benevento Marco Paoloni, colui dal quale prese via l’inchiesta. Fu infatti dal presunto avvelenamento con benzodiazepine versato nelle borracce dei giocatori della Cremonese durante l’intervallo di Cremonese-Paganese di Prima divisione del del 2010 e attribuito allo stesso Paoloni che nacque l’inchiesta.

Fu su denuncia della squadra grigiorossa (un suo giocatore, Carlo Gervasoni, che fu tra i pentiti dell’inchiesta, ebbe anche un incidente d’auto per un colpo di sonno causato dall’ ansiolitico) che nacquero le indagini della Squadra Mobile e della procura di Cremona che sfociarono nella prima tornata di arresti del giugno del 2011.

Fonte: SkySport

Commenti