Caiazza: “Il Milan non è la squadra dell’ andata, Mihajlovic ha trovato la quadratura del cerchio … ma ho visto il Napoli tranquillo”

caiazzaSALVATORE CAIAZZA, giornalista, responsabile servizi sportivi de Il Roma è intervenuto a FUORI GARA su Radio Punto Zero: “Stasera mi aspetto un Napoli concentrato. Carpi e Juve hanno giocato alla stessa maniera, in difesa, chiudendosi ed impedendo agli azzurri di ripartire. Il Napoli ha mostrato minor brillantezza ma è normale, non mi preoccupo. Anche la sconfitta contro il Villarreal è fortuita, inoltre il Napoli giocava anche con diverse riserve. Ho volato con il Napoli sia all’andata che al ritorno ed ho visto una squadra tranquilla nonostante la sconfitta. Il Milan non è la squadra dell’andata, Mihajlovic ha trovato la quadratura del cerchio con giocatori che stanno facendo bene. Il Napoli obbliga le avversarie a schierarsi in un determinato modo. Bisogna capire se Mihajlovic si acconteta del punto o se la giocherà a viso aperto. Se dovessero esserci difficoltà dal punto di vista tattico non è da escludere che Sarri possa cambiare modulo e atteggiamento tattico. Mihajlovic punterà sul carattere dei suoi mentre Sarri ha voglia di far giocare la sua squadra. Il Napoli non butta mai via il pallone, ha una sua identità di gioco ben precisa. Il campionato non è chiuso, ma se il Napoli stasera vince va a più sette sulla Fiorentina. Bacca lo possiamo mandare a Made in Sud, è un comico se dice che è lui l’attaccante più forte in Serie A. Bacca può solo portare la borsa ad Higuain. È bello avere uno come Mourinho dalla parte del Napoli. Bandiere come Totti non esistono in Italia. A differenza di Del Piero, poi, lui ha sempre giocato nella Roma. Personalmente, credo che doveva ritirarsi prima”.

 

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!