Empoli, Giampaolo: “Quattro sconfitte pesano, dobbiamo reagire”

Empoli, Giampaolo: "Quattro sconfitte pesano, dobbiamo reagire"Marco Giampaolo (ansa) EMPOLI – Le quattro sconfitte incassate consecutivamente non possono cancellare il buon campionato fatto finora dall’Empoli, ma Marco Giampaolo vuole ritrovare sorrisi e punti, a cominciare dall’anticipo di sabato pomeriggio, che vedrà la Sampdoria di Montella ospite al Castellani: “A prescindere dall’avversario, dobbiamo dare una dimostrazione di reazione, di intensità mentale e di determinazione – spiega il tecnico azzurro nella conferenza stampa della vigilia – Quattro sconfitte sono tante, pesano, e il trend a cui eravamo abituati era un altro, quindi, a prescindere dall’avversario, dobbiamo sfornare una prestazione di grande intensità caratteriale, emotiva e tecnica”.

“PARTITA DELICATA, GIOCHIAMO CON LO SPIRITO GIUSTO” – L’ambiente non ha risentito troppo delle recenti difficoltà, ma è prioritario raggiungere un risultato positivo: “La squadra si allena cercando di non portarsi dietro il fardello delle ultime partite e in questo i giocatori devono essere bravi – dice Giampaolo – a loro chiedo di dimenticare la sconfitta, ma non il segno che la sconfitta lascia. La partita è delicata, ma la squadra non ci deve pensare, deve entrare in campo e giocare con lo spirito giusto per cercare di vincere”.

“LE ASSENZE? NON CI FACCIAMO PIÙ CASO” – “Quando non vinci da un po’ hai uno stato d’animo particolare – dice Giampaolo – L’unico modo per risollevarsi è giocare la partita e non aspettare gli eventi. La strada è solo quella. L’emergenza in difesa? Domani rientra Costa, ha lavorato bene in settimana ed è pronto. Con le assenze conviviamo ormai da un po’ non ci facciamo più caso. Ci hanno creato problemi, ma quelli che sono stati chiamati in causa si sono fatti trovare pronti, peccato che questo sia coinciso con risultati negativi,
altrimenti sarebbe stato un riconoscimento per il gruppo. Ai ragazzi che hanno giocato non posso rimproverare niente”.

“SAMPDORIA PIMPANTE MA PENSIAMO A NOI” – A rendere più difficile il momento dell’Empoli c’è l’entusiasmo della Sampdoria, squadra reduce da due vittorie di fila e che sembra aver finalmente trovato la quadratura del cerchio: “La Samp è una squadra che ci somiglia nella scelta delle caratteristiche dei calciatori – osserva Giampaolo – è una squadra tecnica con qualità, hanno Correa, Alvarez, Soriano, anche i difensori hanno tecnica. Prediligono giocare, per questo sarà una partita diversa rispetto all’ultima che abbiamo giocato. L’abbiamo preparata nel modo migliore, ma troveremo un avversario ostico che ha un buon morale, vengono da due vittorie e sono pimpanti, ma questi sono calcoli che non dobbiamo fare. Dobbiamo dare una risposta seria al nostro momento”.

“BUONI SEGNALI DA MCHEDLIDZE” – Contro la Samp potrebbe trovare nuovamente spazio Mchedlidze, positivo contro il Genoa – “Sono contento che Levan abbia fatto 90 minuti col Genoa, non avevamo metro di misura sulla sua tenuta in partita e questo ci ha aiutato – riconosce Giampaolo – Abbiamo recuperato un attaccante in più e per noi è importante perché usiamo molti attaccanti nel corso della partita. Centrocampo in calo? Non possiamo pensare di giustificare il trend con alibi, qualche errore lo abbiamo commesso in vari frangenti. Dentro questo trend ci possiamo mettere di tutto. Non possiamo fare 38 partite ad alto livello”.

“IL FUTURO? PENSO ALLA SALVEZZA DELL’EMPOLI” – Intanto, le voci di mercato continuano a parlare di un Marco Giampaolo verso l’addio ad Empoli a fine stagione: “I giornali non li leggo, mi dà fastidio sentire voci su di me, io sono concentrato sul nostro obiettivo e il futuro si costruisce sul presente – sottolinea il tecnico dei toscani – Io devo salvarmi con l’Empoli e ripagare il club, una volta raggiunto l’obiettivo ci sediamo con l’Empoli e parliamo del futuro. Non vado a caccia di contratti, adesso voglio solo ripagare la fiducia del club”.

empoli calcio

serie A
Protagonisti:
marco giampaolo

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 380 volte