Udinese-Napoli, com’è andata all’andata

C’è voluto un gol del solito Higuain per regalare al Napoli la vittoria nella gara di andata contro l’Udinese. Era l’8 novembre e già allora il Napoli era stabilmente nelle zone alte della classifica mentre l’Udinese cercava ancora una sua identità.

Colantuono, reduce dal pareggio contro il Sassuolo e soprattutto dalla bruttissima e indigesta sconfitta di Roma, chiedeva ai suoi una prestazione importante contro la big trascinata dal capocannoniere argentino. Soprattuto, ovviamente, si era presentato al San Paolo con una formazione ‘coperta’, in cui Thereau era l’unica punta supportata da Bruno Fernandes. In mezzo Iturra a fare legna. Di Natale out.

Sarri, invece, mandava in campo la formazione tipo con Insigne dal 1′ minuto.

Il Napoli è partito subito forte, impegnando a più riprese Karnezis, sfruttando a meraviglia il lavoro fatto tra le linee dall’ex Allan, bravo a recuperare e smistare palloni. L’Udinese non è rimasta a guardare e si è affidata alle ripartenze, soprattutto dalla sinistra dove Edenilson ha cercato di spingere.

Il Napoli nella ripresa ha mantenuto il ritmo altissimo e già al 7′ Higuain ha trovato la rete che poi risulterà essere quella del vantaggio.

Colantuono ha quindi tentato la carta Aguirre, decisamente più pericoloso dello spento Fernandes, ma Koulibaly e Albiol hanno fatto buona guardia. L’azione più pericolosa dell’Udinese è stata firmata da Silvan Widmer, la cui conclusione è stata deviata da Reina sopra la traversa.

La forza del Napoli e la stanchezza finale dell’Udinese hanno chiuso di fatto la partita. Il Napoli ha così festeggiato la quarta vittoria consecutiva al San Paolo.

 

NAPOLI-UDINESE 1-0 (0-0)

NAPOLI(4-3-3): Reina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon (33’st El Kaddouri), Higuain (37’st Gabbiadini ), Insigne (23’st Mertens) In panchina: Rafael, Gabriel, Strinic, Henrique, Valdifiori, Maggio, David Lopez, Chiriches, Chalobah. Allenatore: Sarri.

UDINESE (3-5-1-1): Karnezis; Wague, Danilo, Felipe (7’st Piris); Widmer, Badu, Lodi, Iturra (25’st Ali Adnan), Edenilson; Bruno Fernandes (12’st Aguirre); Thereau. In panchina: Romo, Meret, Perica, Marquinho, Pasquale, Camigliano, Heurtaux, Lucas Evangelista. Allenatore: Colantuono.

ARBITRO: Celi di Bari

RETE: Higuain al 52′

AMMONITI: Felipe, Wague, Koulibaly, Piris, Albiol ed El Kaddouri

ANGOLI: 7-5 per il Napoli.

RECUPERO: 0′ e 4′

udineseblog

Commenti

Questo articolo è stato letto 907 volte