Pierluigi Pardo: “Contro Svezia e Irlanda credo che l’Italia sia tecnicamente migliore”

A Radio Crc nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pierluigi Pardo, giornalista

“L’Italia di ieri mi è piaciuta, è andata meglio di qualsiasi previsione. Ero ottimista perché conosco Conte e so che riesce a tirare fuori il meglio dal punto di vista dell’agonismo e dell’organizzazione. Ho visto una bella squadra, non forte dal punto di vista assoluto, ma conosce i punti di forza e di debolezza e poi ben messa in campo, a differenza del Belgio che non ha avuto la personalità e la capacità di incidere. I due avversari sono più deboli del Belgio, contro Svezia e Irlanda, credo che l’Italia sia tecnicamente migliore, per cui penso che il risultato positivo arriverà. Adesso non bisogna montarsi la testa perché noi siamo bravi quando siamo sfavoriti, siamo quelli delle grandi imprese e quando tutto sembra perduto, arriva il colpo di genio.

A Napoli sono tutti cordiali, le persone sono estremamente divertenti nella loro spontaneità e rispetto chi fa altre scelte perché ognuno può decidere di giocare dove vuole, ma non sa cosa perde”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti

Questo articolo è stato letto 596 volte