Napoli, Sarri: “Lasciamo tranquillo Milik, l’eredità di Higuain è pesante”

Napoli, Sarri: "Lasciamo tranquillo Milik, l'eredità di Higuain è pesante"Arkadiusz Milik festeggia il gol del momentaneo 2-0 (afp) NAPOLI – La doppietta al Milan è destinata a fare rumore, Maurizio Sarri prova a smorzare l’entusiasmo: dopo il 4-2 rifilato ai rossoneri, l’allenatore del Napoli predica calma nei confronti di Arkadiusz Milik, che ha aperto le danze con una doppietta. “Milik ha la capacità di venire incontro e far giocare bene la squadra, in allenamento mi dava sensazioni importanti ma prendiamo la doppietta per quello che è: lasciamolo crescere e facciamogli capire fino in fondo il nostro gioco. E’ giovane, sarebbe pesante dargli l’eredità di Higuain ma sicuramente trasmette grandi sensazioni”.

GLI ARBITRI NON CI AIUTANO – Subito dopo il 2-1 del Milan, Sarri è stato espulso da Valeri: l’allenatore ricostruisce i fatti. “Gli arbitraggi in questo inizio di stagione non mi aiutano, dopo quello di Pescara e il gol del 2-1 di oggi che nasce da un fallo solare di Bonaventura su Jorginho. Ho solo chiesto all’arbitro cosa stesse combinando, mi è sembrata un’espulsione esagerata”. Tra i grandi protagonisti della serata c’è stato Dries Mertens, uno dei più in forma mentre Sarri non è soddisfatto dei ritmi della squadra nell’arco dei 90 minuti. “Dries in questo momento sta bene, sta facendo cose importanti ed è giusto che abbia l’ambizione di giocare più spesso. Sa benissimo che se mi guarda male non mi fa impressione. Non siamo sui livelli difensivi dello scorso anno non tanto per la linea arretrata quanto per il lavoro di centrocampisti e attaccanti. Oggi siamo andati meglio, dopo il 2-0 ci siamo abbassati troppo perché non abbiamo coperto bene il pallone. Le temperature di questi giorni ci tolgono un po’ di energia, dobbiamo migliorare velocemente da questo punto di vista. Forse stiamo meglio di quanto sembra fisicamente, almeno dal punto di vista delle accelerazioni i dati mi dicono questo e smentiscono anche le mie impressioni visive. Siamo in grado di dare dei singoli strappi ma ci mancano i ritmi mediamente alti”. La chiusura è per Gabbiadini, che sembra prossimo alla cessione: “Manolo dovrà decidere il suo futuro, a Pescara non ha fatto bene anche a causa della prestazione di squadra. Ci mette un po’ ad entrare in forma, ha sempre bisogno di venire fuori alla distanza dopo il grande lavoro di inizio anno. E’ un giocatore che può darci tanti gol, sarà lui a scegliere cosa fare nel suo percorso. Se non è convinto di rimanere qui è giusto che vada”.

MILIK: AMO LA GENTE DI NAPOLI – Ha stregato immediatamente i tifosi del Napoli, provando a far dimenticare l’addio di Gonzalo Higuain: Arkadiusz Milik dedica ai sostenitori partenopei la prima doppietta della sua era azzurra. “Mi sento molto bene, è stato un debutto da sogno, davanti a dei tifosi fantastici. E’ la prima volta che vedo un tifo del genere, la gente qui è pazza per il calcio. Higuain? Non sento la pressione dei 36 gol che ha segnato lo scorso anno, io penso solamente a fare del mio meglio e a far vedere a tutti le mie qualità. Potevo fare anche meglio oggi, va bene così per il momento: ci concentriamo sui prossimi impegni”.
 

calcio

serie A
ssc napoli
Protagonisti:
Maurizio Sarri
arkadiusz milik

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 300 volte