Antonio Di Gennaro: “Non sono d’accordo con Sarri, la Juventus non fa un campionato a sè”

A Radio CRC, nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Antonio Di Gennaro: “Nonostante l’addio di Higuain bisogna sempre pensare a migliorarsi, nessuno si aspettava un inizio di campionato simile. Nonostante l’assenza dell’argentino il Napoli è cresciuto dal punto di vista dell’organico. Il Napoli ha sofferto nelle partite giocate in trasferta, è un problema di mentalità, bisogna rivedere alcune cose, rivedere la mentalità. Non sono d’accordo con Sarri, la Juventus non fa un campionato a sè, il Napoli deve provarci e deve crederci. Sarri è stato molto chiaro, l’inserimento dei nuovi arrivati al Napoli hanno necessità di tempo. Diawara ha bisogno di abituarsi a giocare in una squadra importante come il Napoli, stesso discorso per Rog che ancora non conosce bene la lingua. Zielinski è un’eccezione, conosce già bene il gioco di Sarri ed era pronto sin da subito. Turnover? Sarebbe un fattore importante anche se la linea del tecnico in questo momento sembra affidarsi ai soliti 13, 14 giocatori. Diawara? Ha caratteristice diverse da Jorginho, mi auguro però che non diventi un caso come lo è stato per sei mesi Grassi. I neo acquisti azzurri sono prospetti importanti che possono dare un contributo sin da subito. Io credo che integrarsi nel gioco del Napoli sia semplice e non penso possa servire tutto questo tempo, la manovra azzurra è ben collaudata”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti

Questo articolo è stato letto 586 volte