PALLANUOTO – Cargomar Rari Nantes Napoli terza e imbattuta al torneo B-Waterpolo

Tre vittorie ed un pareggio per la Cargomar Rari Nantes Napoli, che ha concluso al terzo posto il torneo B-Waterpolo, organizzato a Casoria dalla Portofiori San Mauro con la partecipazione di otto squadre iscritte al prossimo campionato cadetto. La formazione biancoceleste ha fatto il pieno nella giornata di sabato con due netti successi su Basilicata 2000 (7-3) e Cosenza (12-0), che le hanno consentito di portarsi momentaneamente al comando della classifica del girone B insieme ai romani della Zeronove. Lo scontro diretto della domenica mattina si è concluso in parità (8-8), con i capitolini che si sono però piazzati al primo posto del raggruppamento per la miglior differenza reti. Un’autentica beffa per i partenopei, a lungo padroni dell’incontro e capaci di portarsi anche a +4, sul 6-2, quando la boa di metà gara era già stata oltrepassata. Costretti alla finalina per il terzo posto, i ragazzi di Marsili hanno poi battuto col punteggio di 10-7 i padroni di casa del San Mauro, guadagnandosi un meritatissimo piazzamento sul podio del torneo, vinto dalla Cesport Italia. Le gare del gironcino eliminatorio si sono articolate su tre tempi da 12 minuti continuati, mentre le finale per tutti i piazzamenti sono state giocate su 4 tempi da 7 minuti effettivi. Terza posizione nella classifica dei marcatori per il rarinantino Stefano Mauro, autore di 9 reti. Buone anche le performance realizzative di Riccitiello (7), Occhiello (5) e Mattiello (4), mentre Cappuccio si è ottimamente distinto tra i pali. Quella della Cargomar, peraltro, si è rivelata la miglior difesa del torneo, con appena 18 gol subiti in quattro partite.

Legittima, dunque, la soddisfazione di coach Elios Marsili: “Non posso che essere contento, considerando soprattutto che abbiamo chiuso il torneo senza sconfitte, un aspetto da non sottovalutare. La condizione inevitabilmente è ancora approssimativa, d’altro canto all’inizio del campionato mancano due mesi e non potevamo essere brillanti dall’inizio alla fine in tutte le gare. Questo fattore – ha ammesso il tecnico della Cargomar – lo abbiamo pagato caro soprattutto nella sfida con la Zeronove. Nell’arco dell’intero torneo ho ricavato comunque delle ottime indicazioni, dalla difesa ma anche dall’attacco. Siamo sulla strada giusta, adesso dobbiamo soltanto lavorare”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 835 volte