Vicenza, fiducia Galano: “La squadra è viva”

Galano in azione con il Vicenza (getty)

La prestazione c’è stata. E’ arrivata e si è vista per bene anche, tanto che il ‘Menti’ ha applaudito entusiasta sia al 45’ che a fine partita. Quello che è mancato al Vicenza di Bisoli per trasformare il match contro il Benevento in perfetto è stato il risultato: il pareggio finale non consente ai biancorossi di fare il salto di maturità richiesto e cercato. Ma soprattutto il balzo in avanti in classifica. E adesso, testa al Novara. Con un dettaglio da non sottovalutare che può anche dare fiducia. Un recupero di un infortunato oppure i gol dell’attaccante? Niente di tutto ciò. Attenzione al fattore… campo sintetico. Già. La squadra di Bisoli ha espresso tutte le proprie qualità e al massimo grado sia contro il Trapani, sia contro la Pro Vercelli, club che possiedono il terreno di gioco casalingo in erba artificiale.

La parola a Galano – E nella mattinata di lunedì 28 novembre, l’attaccante biancorosso Cristian Galano è intervenuto durante il “Galà del Calcio Triveneto” organizzato dall’AIC e in vista della partita Novara-Vicenza, valida per la 17a giornata del campionato Serie B ConTe.it.“Il premio del Calcio Triveneto? Sono molto contento di ricevere questo premio, è la prima volta e lo voglio condividere con i miei compagni, perché se sono qua è anche grazie a loro. Ora deve essere uno stimolo per rilanciarsi, ho avuto dei problemi fisici e voglio rimettermi in carreggiata, riportando la squadra dove merita. Cioè la salvezza. Non sto ancora al 100%, inizio comunque a entrare in forma. La squadra? E’ viva, lo abbiamo dimostrato con il Benevento e a Vercelli. Se alziamo l’intensità e aggrediamo l’avversario, possiamo mettere in difficoltà chiunque. Ora a Novara vogliamo i punti perché sono importanti. Il gol? Ci gira così, è un momento così. Ma sono convinto che se continuiamo con questo gioco, con questa intensità e aggressività, alla fine il gol arriverà e ci divertiremo tutti“.

Fonte: SkySport

Commenti