Allegri cambia, Dybala al massimo in panchina.

L’allenatore della Juventus non potrà ancora contare su Paulo Dybala, che anche oggi non si è allenato con il gruppo e sabato potrebbe essere pronto al massimo per la panchina. Dopo il ko contro il Genoa, Allegri cambierà: in attacco torna Higuain, a centrocampo Marchisio. 

Juventus che perde, Allegri la cambia. Dopo la pesante sconfitta subita contro il Genoa, i bianconeri sono chiamati a ripartire immediatamente, a cominciare dal difficile impegno di sabato sera alle 20.45 contro l’Atalanta, una delle vere sorprese di questa Serie A. Proprio per questo, allora, Allegri sta pensando a diversi cambi, oltre a quelli resi necessari dagli infortuni che stanno falcidiando il reparto difensivo.

Higuain sì, Dybala al massimo in panchina – In attacco tornerà certamente titolare Higuain, mandato in campo a Marassi solo al 53’ della ripresa quando la Juventus era già sotto di 3 reti. L’attaccante argentino è pienamente recuperato dal trauma contusivo alla coscia sinistra che l’aveva costretto a saltare anche il Siviglia ed è pronto a partire dal primo minuto, anche per andare a caccia di quel gol che manca oramai da un mese, ovvero dalla partita contro il Napoli del 29 ottobre. Al suo fianco, però, non potrà esserci, almeno dall’inizio, Paulo Dybala. Dopo l’infortunio al bicipite femorale subito il 22 ottobre durante la partita con il Milan, la Joya infatti anche oggi si è allenato ancora a parte nonostante in molti e soprattutto Allegri attendevano buone notizie dalle condizioni dell’attaccante. Già domani mattina comunque Dybala potrebbe aggregarsi al gruppo ed essere quindi convocato contro l’Atalanta, ma in quel caso sarebbe disponibile solo per la panchina.

Torna Marchisio, difesa quasi obbligata – A centrocampo invece sarà Marchisio a riprendere il suo posto da titolare rispetto alla partita contro il Genoa: il principino a Marassi non è nemmeno sceso in campo, preservato da Allegri dopo i 90 minuti giocati a Siviglia in Champions League e contro l’Atalanta tornerà a guidare la squadra da regista al posto di Hernanes. Cambi, ma questa volta obbligati, ci saranno anche in difesa dove Allegri avrebbe le scelte quasi obbligate nel caso di schieramento a 3. Bonucci, che ha gia’ cominciato le terapie (come leggiamo dal suo profilo Instagram), starà fuori almeno 45-60 giorni a causa di una lesione al bicipite femorale della coscia sinistra e anche Barzagli tornerà solo nel 2017. Per questo sono solo 3 i centrali a disposizione di Allegri: Rugani, Benatia e Chiellini, che ai nostri microfoni ha confermato che proprio contro l’Atalanta tornerà a disposizione di Allegri. Fuori anche Dani Alves (frattura composta del perone, ne avrà per almeno due mesi), l’unica alternativa ai tre centrali sarebbe Evra, che in diverse occasioni quest’anno ha giocato come centrale di sinistra nella difesa a 3. Altrimenti due centrali, con Lichtsteiner terzino destro e il francese terzino sinistro. Una cosa comunque è certa per Allegri: quella che sfiderà l’Atalanta dovrà essere necessariamente un’altra Juventus.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 256 volte