Atalanta, Gasperini: “Juventus più forte di noi”

Smettere di sognare? Ma proprio no, non ci pensa nemmeno per un attimo Gian Piero Gasperini. Perché la sua Atalanta vola in campionato e lo fa meritatamente, senza paura di cadere attraverso un gioco brillante, motivazioni che le consentono di colmare difetti e divari tecnici con avversari anche più esperti e tanta determinazione, fame di arrivare. L’Atalanta vince in campionato, su quasi ogni campo, ma vince anche in Coppa Italia, contro il Pescara: tre reti a zero e ottavi di finale conquistati. Anche se l’allenatore dei nerazzurri non perde mai il contatto con la realtà. E alla parolina ‘Juventus’ che sarà il prossimo rivale dell’Atalanta in campionato, Gasp replica: “C’è molta attesa per questa partita, ma siamo consapevoli del loro valore e sembra quasi che adesso noi possiamo giocare alla pari con loro. Non è così, sono più forti, ma faremo il nostro gioco senza snaturarci. Siamo consapevoli della forza della Juve e del nostro momento. Giochiamo con la nostra libertà mentale anche se ci vogliono caricare di pressione ma nessuno si illude di incontrare una squadra in crisi”.

Ragazzi senza fronzoli – Prima contro terza, sabato alle 20.45 a confronto. Ma nonostante i suoi ragazzi siano così giovani, sembra non soffrano la pressione e anzi, la gestiscano molto bene. Gasperini prosegue sempre in conferena stampa: “Vero, nonostante siano molto giovani, riescono a mantenere i piedi per terra, sono giovani cresciuti in un ambiente senza troppi fronzoli. Giocatori concreti, semplici, tanti vanno ancora a scuola. Bravi calciatori e bravi ragazzi”. Un commento sui giovani Capone e Bastoni: “Loro si allenano molto spesso con la prima squadra, sono inseriti nella squadra con altri giocatori che li aiutano. I meno giovani sono fondamentali, penso a Raimondi che mi da una grande mano come Migliaccio. Si tramandano i valori di questa società e sono orgoglioso di far parte di questa società”. 

 

Fonte: SkySport

Commenti