Classifiche parallele: Napoli -1 ma 4 gol in più

Con la cinquina rifilata al Cagliari al proprio  domicilio,  il Napoli ha raggiunto la quota di 32 gol realizzati, diventando il secondo attacco del campionato, dietro la Juve e la Roma che ne hanno segnati 35.  Facendo un parallelo con la classifica dell’anno scorso, alla stessa giornata, notiamo che curiosamente la formazione azzurra, in questo torneo, nonostante la partenza di Higuain e l’infortunio di Milik, ha totalizzato 4 reti in più, rispetto a quelle  realizzate con al centro del’ attacco il Pipita. Infatti nel passato campionato, dopo il sedicesimo turno, la compagine partenopea aveva messo nel carniere 28 reti di cui la metà realizzate dal centravanti, oggi in bianconero.

Un fatto alquanto  strano, tuttavia la cosa che risalta di più è che in gol sono andati molti giocatori, il che non accadeva nel torneo scorso, quando tutto il peso del reparto avanzato cadeva esclusivamente su Gonzalo Higuain. Per quanto concerne invece la classifica, il Napoli, lamenta quest’anno un solo punto in meno, 31, contro 32, tuttavia la distanza dalla vetta, occupata, allora, dall’Inter era di quattro lunghezze, mentre oggi sono invece ben 8. La squadra vista all’opera nelle ultime tre gare di campionato e Champions, però fa, sicuramente ben sperare per il futuro. A questo team che dà spettacolo e distribuisce gol a destra e a manca, nulla è precluso. In attesa del sorteggio Champions della tarda mattinata di oggi, intanto gli azzurri si godono la meritatissima giornata di riposo. Da domani si ricomincia a lavorare per preparare un’altra gara molto importante e difficile, quella con il Torino, a Fuorigrotta di domenica prossima alle 15. I granata reduci dalla sconfitta nel derby della Mole saranno affamati di riscatto ma il Napoli, tornato a fare il Napoli, non teme nessuno.

Commenti