Il Napoli è la squadra più in forma del momento

Dopo le tre brillantissime esibizioni, peraltro corredate da tre squillanti successi, tra campionato e Champions League, il Napoli risulta essere, a detta di tutti, la squadra più bella ed in forma del momento, migliore anche della stessa Juventus, capolista. Tuttavia, solo quindici giorni fa era additata come squadra in crisi, in particolare all’indomani del pari interno col Sassuolo. Si trattava però soltanto di un periodo di appannamento dovuto soprattutto al contraccolpo del grave infortunio di Milik, seguito oltretutto da quello di Albiol, anch’egli fermo ai box per quasi due mesi. Ora sembra che il peggio sia alle spalle, anche se dobbiamo dire che i risultati negativi degli azzurri, tipo i due pareggi in casa con Lazio e Sassuolo, sono stati frutto soltanto di errori clamorosi di singoli.

Con quei quattro punti gettati al vento, il Napoli ha sciupato la grande occasione di far sentire il fiato sul collo ai bianconeri, che come detto, non esprimono il gioco spumeggiante e spettacolare della formazione di Sarri. In questo periodo  è cresciuta l’autostima della squadra. Adesso i giocatori in campo danno l’impressione di credere in quello che fanno. Si è visto contro il  Cagliari, una squadra debolissima, ma gli azzurri ci hanno messo una voglia ed una applicazione che avrebbero piegato tutti , almeno in questa serie A.

La Juventus continua a vincere, ma continua anche a giocare male ed alla lunga il vento potrebbe anche cambiare. Diciamo che i bianconeri, per tanti motivi, oggi  sono fuori concorso. La Roma, contro il Milan  ha vinto senza meritarlo, gioca sulla forza e non sulla tecnica. Tutto sta a vedere cosa accadrà quando Dzeko e Nainngollan, i giocatori che in questo momento fanno la differenza avranno un calo. A differenza della Juve non hanno una panchina lunga.

Infine il Milan è bello da vedere, ma non sembra all’altezza delle altre. Ha perso a Roma giocando anche meglio dei giallorossi, il che è grave. A differenza di Juve, Roma e Napoli ha un attacco che non fa gol. Al momento non sembra preoccupare più di tanto Roma e Napoli, ovviamente, più forti. Ma i rossoneri  hanno un vantaggio pazzesco nel non giocare le Coppe. Si sa benissimo quanto costerà al Napoli il doppio scontro col Real. Di qui al 7 marzo sarà uno stillicidio di energie nervose, il tallone di Achille, ahimè, di questa squadra.

Commenti

Questo articolo è stato letto 573 volte