Gli interventi di Alessandro Casella, Antonio Di Gennaro, Marco Bucciantini, Delio Rossi, Francesca Benvenuti, Ciccio Esposito e Ciro Vererato a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Alessandro Casella, direttore sportivo del Gozzano

“Zerbin? Su di lui c’è il Napoli, la Juve, l’Inter, il Palermo, il Genoa per cui parliamo di un ottimo giocatore. La trattativa non è chiusa perché ad oggi non si può mettere nero su bianco e bisognerà aspettare l’apertura del mercato, ma con Giuntoli si è trovato un accordo. Le società hanno trovato l’intesa e per noi, è un orgoglio che il Napoli sia interessato a lui. Il progetto che il direttore sportivo azzurro ha in mente per lui è molto importante e sono felice che il ragazzo possa avere la possibilità di diventare un calciatore importante anche in serie A.

Quando sarà tesserato dal Napoli, potrà essere utilizzato al torneo di Viareggio, sarà il club poi a dover decidere. Seppur bravo e con un grande spirito di adattamento,Zerbin passerebbe in serie A e pensare di giocare al posto di Insigne o Mertens sarebbe eccessivo. Avrà bisogno di un po’ di tempo per adattarsi.

Il nostro addetto stampa ha precisato che le cifre che circolano non sono quelle. Sarà il Napoli a comunicare se vorrà gli accordi che verranno stipulati.I giornalisti della Gazzetta sono molto attenti, ma a noi serve a poco comunicare quanto guadagna il ragazzo.

Il 3 gennaio Zerbin al Napoli e poi in prestito al Carpi? L’accordo c’è e il ragazzo è entusiasta, le probabilità sono altissime”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Antonio Di Gennaro, ex calciatore

“La Fiorentina ha manifestato qualche problema lo scorso anno dopo il mercato di gennaio, ma ci sono partite in cui può esserci la svolta. La gara col Napoli può portare la Fiorentina ad esprimersi al meglio, oppure togliere ancora certezze. Sousa deve dare delle risposte e maggiori convinzioni alla Fiorentina, ha detto che ha smesso di sognare, ma certe cose non deve dirle, deve lavorare per migliorare la squadra che ha a disposizione.

Mertens è galvanizzato in questo nuovo ruolo. Non dimentichiamo che il Napoli gioca bene e tutta la squadra lo ha aiutato ad esplodere in questa posizione di falso nueve. Il Napoli quest’anno gioca meglio rispetto allo scorso anno e col rientro di Milik e l’arrivo di Pavoletti ci sono altri margini di miglioramento”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Marco Bucciantini, giornalista

“Sousa difende con tre centrali e negli esterni ha sempre un terzino e un altro calciatore più propenso ad attaccare. Quando la Fiorentina è in possesso palla gioca sempre con i tre che giocano molto avanti e che provano ad avvicinarsi a chi detiene il possesso palla. Badelj e Kalinic sono attualmente i due migliori giocatori della Fiorentina, con il secondo che in particolare riesce a far giocare bene tutti.  Kalinic è difficile da marcare, il lavoro decisivo di pulizia del mediano credo lo farà Diawara, è lui che può limitarlo.

Nella Fiorentina è esploso Bernardeschi che è diventato al di là dell’attacco, un origine di gioco a se e questa rappresenta l’arma in più in questo periodo”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Delio Rossi, allenatore

“Contro il Torino il Napoli aveva la partita in pungo ed è per questo che la squadra di Sarri si è anche un po’ rilassata, ma credo che se il risultato fosse stato in bilico, non ci sarebbero stati certi errori in fase difensiva.

La qualità del Napoli è tanta e certamente può migliorare anche sotto l’aspetto mentale”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuta Francesca Benvenuti, giornalista

“Contro il Torino il risultato ha sorriso al Napoli, ma certi difetti di concentrazione hanno fatto arrabbiare non poco il tecnico Sarri ed ha ragione anche perché se vogliamo sintetizzare il secondo tempo di Napoli-Torino, è 2-3 per gli ospiti.

Il Napoli non commette sempre errori di distrazione, ma credo sia davvero l’ultimo step mentale che deve compiere la squadra. Oltretutto, certi errori, se commessi per esempio al Bernabeu possono essere fatali.

Nella prossima giornata di campionato, i verdetti più interessanti credo arriveranno da Inter-Lazio e Fiorentina-Napoli. Il Napoli può dare un affondo importante al Franchi perché la Fiorentina è squadra troppo aggrovigliata nelle sue inquietudini”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciccio Esposito, ex calciatore

“Il Napoli sta giocando veramente bene e Milik può prendersi tutto il tempo necessario per ritornare. Credo che si stia comportando in maniera matiura, anticipare i tempi non è mai positivo.

La Fiorentina ha un buon organico, ma ultimamente fa sempre a meno dei migliori giocatori. Non credo che Sousa possa permettersi di sbagliare ancora anche perché Firenze è una città che aiuta, ma perdona poco perché c’è grande passione per il calcio. Domani sarà una partita complicata per entrambe le formazioni”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista

“Allan e Diawara sembra che siano in leggero vantaggio su Jorginho e Zielinski, per il resto non mi aspetto novità: Maksimovic resterà in panchina anche perché con l’assenza di Koulibaly, la coppia Albiol-Chiriches è più affidabile. La Fiorentina è da prendere con le molle perché sarà anche in crisi, ma sulla singola gara può mettere in difficoltà.

Mertens? Rispetto all’accordo stipulato questa estate, qualcosa è cambiata alla luce del rendimento del belga. Prima di tutto la clausola: il giocatore ha chiesto che sia inserita e il Napoli è disposto a metterla, a patto che sia alta e 50 milioni potrebbe essere una base d’asta. Sulla base fissa è stato raggiunto l’accordo: 2 milioni e 250 mila euro, sono invece i bonus in discussione. Per il rinnovo dunque ci siamo quasi.

Il 3 gennaio credo che il Napoli potrà emettere il comunicato dell’acquisto di Leandrinho, è ormai un giocatore azzurro e si allenerà con la prima squadra”.

I presenti comunicati sono stati inviatoi da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti