Supercoppa-Juve, Allegri: “Umiltà e attenzione”

L’allenatore della Juventus Allegri ha parlato alla vigilia della Supercoppa contro il Milan: “Non dobbiamo essere presuntuosi, loro sono deresponsabilizzati”. Buffon: “Bisogna dare tutto per vincere”

Parla Allegri – Conto alla rovescia iniziato, Juventus-Milan si avvicina sempre più. Alla vigilia della Supercoppa ha parlato l’allenatore bianconero Massimiliamo Allegri che ha presentato così in conferenza stampa la gara di domani: “Conosciamo benissimo l’importanza della sfida con il Milan e sappiamo che davanti ci ritroveremo una squadra arrabbiata e vogliosa di fare bene. L’attenzione, l’umiltà e il rispetto dovranno essere al massimo: non dobbiamo affrontare questa gara con presunzione, anche se veniamo da un buon momento. A San Siro ad esempio abbiamo pagato un errore in difesa e questo non si dovrà ripetere, sarà una sfida decisa dagli episodi. Milan? Sarà deresponsabilizzato per via del ritardo aereo e perché tutti danno noi come favoriti, ma anche per questo i rossoneri saranno ancora più arrabbiati”. Capitolo formazione, Massimiliano Allegri parla così del possibile undici da mandare in campo contro il Milan: “Non escludo le tre punte, ma anche Pjanic o Cuadrado; farò la formazione anche tenendo conto delle possibili sostituzioni nei 90 o nei 120 minuti.  I rossoneri giocano bene, hanno tanti giovani italiani e un futuro importante: spero però che i miei ragazzi domani mi regalino un altro trofeo”, ha concluso l’allenatore bianconero.

Buffon fa 600 – Oltre a Massimiliano Allegri, ha parlato in conferenza stampa anche il portiere della Juventus Gigi Buffon. Queste le sue parole: “600 presenze con la maglia della Juventus? Fa piacere che qualcuno le conti per me, ma sicuramente non sarà l’ultima. C’è ancora qualcosina da dare, iniziando proprio da domani. Contro il Milan si tratta di una finale e come tutte le finali bisogna fare di tutto per vincere. Motivazioni? Il solo fatto che sia una finale fa sì che le motivazioni si mantengano sempre alte”. Buffon ha poi aggiunto: “Con la Supercoppa ho un buon feeling, brucia ancora però quella persa con il Napoli. Milan? Abbiamo pagato dazio a San Siro quest’anno e dunque il rispetto per l’avversario è massimo. Se la Juventus è condannata a vincere? Sì ed è una cosa che piace, che mi da stimoli. Quando si fa parte di una grande squadra sono queste le cose che ti tengono vivo”, ha concluso il portiere bianconero.

Fonte: SkySport

Commenti