Crotone-Cagliari 1-2: Borriello entra e affonda i calabresi

CROTONE – Quinta sconfitta consecutiva per il Crotone che non approfitta dei ko di giornata di Empoli e Pescara e resta penultimo in classifica a quota 13, molto lontano dalla salvezza. Bel colpo invece per il Cagliari che, dopo un avvio molle e colpito dal gol di Stoian, pareggia grazie a Joao Pedro e nella ripresa effettua il sorpasso con Borriello, all’undicesimo gol in campionato.

ILLUSIONE STOIAN – 4-4-2 per Nicola con Trotta e Falcinelli in attacco, Stoian e Acosty esterni. Martella fa il terzino sinistro. Rastelli riponde col 4-4-1-1 con Joao Pedro davanti a supporto di Sau. Partono forte i padroni di casa e dopo 10′ siamo già 1-0: indecisione di Bruno Alves, Trotta apre a sinistra per Stoian che controlla e in area scarica in gol col sinistro. Il Cagliari pare non essere sceso in campo e lascia giocare il Crotone rischiando grosso. Come al 19′ con una grande azione di Falcinelli che penetra in area e crossa basso, non ci arriva per un soffio Acosty.

PAREGGIA JOAO PEDRO – Alla mezz’ora altra occasione per Facinelli: bella palla di Stoian ma il compagno davanti alla porta ‘cicca’ la sfera del possibile 2-0. Al minuto 33 il pari come un fulmine a ciel sereno: cross di Isla dalla destra, grave indecisione di Claiton, la palla resta lì e Joao Pedro insacca. Il gol scuote i sardi che finalmente cominciano a giocare e nel finale del primo tempo Sau conclude di potenza da fuori ma si immola Rosi a salvare i suoi.

BORRIELLO DECISIVO – Dopo 9′ di ripresa, Rastelli decide di volerla vincere e inserisce Borriello al posto di Padoin. Ma è il Crotone al 10′ a sfiorare il nuovo vantaggio: bel cross dal fondo destro di Rosi e girata di Trotta in anticipo sul primo palo. Ma sul fondo. I due allenatori cambiano qualcosa ma l’episodio decisivo premia il Cagliari al 24′: Borriello controlla al limite, fa una finta eludendo l’intervento di Claiton, quindi scarica un gran sinistro in gol firmando il suo gioiello numero 11 in campionato. Il 2 a 1 fa crollare mentalmente i calabresi che da questo momento fino alla fine attaccano sì, ma senza convinzione e con tanta confusione. La vera e unica grossa occasione arriva al 5′ di recupero: palla in area sarda, Gabriel respinge male coi pugni e Rosi al volo conclude sul fondo da ottima posizione.

Crotone-Cagliari 1-2 (1-1)
Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi, Claiton, Ceccherini, Martella; Stoian (39′ st Rodhen), Barberis, Crisetig, Acosty (15′ st Nalini); Trotta (24′ st Simy), Falcinelli (5 Festa, 33 Viscovo, 23 Dussenne, 31 Sampirisi, 15 Mesbah, 28 Capezzi, 42 Sulijic, 20 Kotnik, 92 Borello). All. Nicola
Cagliari (4-4-1-1): Gabriel; Isla, Pisacane, Bruno Alves, Murru; Padoin (8′ st Borriello), Barella, Dessena (23′ st Di Gennaro); Ionita; Joao Pedro, Sau (30′ st Capuano) (1 Rafael, 26 Crosta, 30 Deiola, 12 Miangue, 35 Salamon, 32 Ibarbo). All. Rastelli
Arbitro: Orsato
Reti: al 10′ pt Stoian, al 32′ pt Joao Pedro, al 24′ st Borriello
Ammoniti: Rosi (Crotone), Acosty (Crotone), Barella (Cagliari), Barberis (Crotone)
Angoli: 6-1 per il Crotone
Recupero: 0′ e 5′

crotone calcio

Cagliari calcio
serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti