Milan, Montella: ”Il closing? Niente alibi. Avanti così per arrivare in Europa”

MILANO – È da luglio che Montella cerca di isolare il gruppo dalle mille voci intorno alla trattativa per la cessione societaria. Difficile immaginare in estate che l’allenatore rossonero avrebbe dovuto proseguire in questo compito fino a marzo, mentre le parti stanno cercando di trovare un modo di giustificare l’ennesima fumata nera. L’Aeroplanino non vuole che questi discorsi entrino nell’agenda della squadra impegnata domani sera contro il Chievo a San Siro.
 
Montella, cosa pensa del nuovo rinvio della trattativa tra Fininvest e cinesi?
“Questa società è stata adempiente in ogni aspetto, io non voglio che la squadra senta alcun alibi perché non c’è nessun alibi, noi dobbiamo pensare a giocare a calcio e io devo pensare ad allenare la squadra senza farmi condizionare da nulla”.

Ma i giocatori non risentono di questa vicenda?
“I ragazzi hanno sempre dimostrato grande maturità e e attaccamento alla maglia, a questo proposito ringrazio Abate che ha finito la partita con un problema all’occhio, questa squadra ha vinto anche in 9, ha lottato contro tante avversità. Sono orgoglioso di allenare questi giocatori, dobbiamo pensare al campo perché la società è sempre presente, al di là di closing e slittamenti vari”.
 
È concreta la possibilità di un suo rinnovo contrattuale?
“Io ho un contratto, sono molto felice di essere qui. Sono concentrato sul mio lavoro. Penso alla quotidianità è a questa stagione”.

La preoccupano le ripercussioni della trattativa per la cessione del club sul contratto di Donnarumma?
“Non sono preoccupato dal closing, dal mercato e dalle voci che circolano”.
 
Bacca è in ripresa?
“Penso che il rigore di Sassuolo cambierà la sua stagione. Tirerà anche i prossimi. Vogliamo sfruttarlo al meglio. Anche lui può dare qualcosa in più per portarci in alta classifica. Anche Lapadula è importante ma ultimamente ha avuto dei problemi fisici”. 
 
Come stanno gli infortunati?
“Romagnoli è recuperato, Calabria lo valutiamo oggi che ieri aveva la febbre. Montolivo sta bene, corre da alcune settimane, potrebbe tornare presto in campo. Antonelli sta bene, dovrebbe tornare ad allenarsi gradualmente con la squadra da settimana prossima. Abate sta meglio, ma non sappiamo quanto ci vorrà”.
 
Vi siete avvicinati all’Inter. Obiettivo sorpasso?
“Arrivare prima dei nerazzurri in classifica sarebbe bello, dobbiamo ambire a questo”.
 
Vi siete avvicinati alla zona Europa League.
“Sarà una grande lotta fino alla fine del campionato. Noi siamo in scia, abbiamo superato il momento difficile, se continueremo ad avere questo rendimento arriveremo in Europa”.
 
Preoccupato dal Chievo?
“Il Chievo è una squadra con la tipica mentalità italiana, si adatta all’avversario e sa colpirlo. Ê una realtà del nostro campionato da anni, domani mi aspetto una gara molto ostica”.

milan ac

serie A
Protagonisti:
vincenzo montella

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 74 volte