Torino, Mihajlovic: “L’Inter è un treno che possiamo far deragliare”

Torino, Mihajlovic: "L'Inter è un treno che possiamo far deragliare"Sinisa Mihajlovic (agf) TORINO – Belotti contro Icardi. Toro-Inter che si gioca domani pomeriggio al Grande Torino vive molto della sfida a distanza fra bomber; una partita nella partita che può dir molto anche per la classifica marcatori che al momento vede il granata in vantaggio sul nerazzurro. “Il Gallo è due gol avanti e può farcela a vincere la classifica dei bomber – certifica Sinisa Mihajlovic -.. Però Belotti e Icardi giocano in squadre diverse e la vittoria finale dipende anche dall’apporto dei compagni: Icardi, Dzeko e Higuain giocano in squadre più forti di noi e per loro è più facile andare in gol”. Titolo di re dei bomber a parte, Miha si tiene stretto il suo attaccante: “Per le caratteristiche che ha, Belotti è perfetto per la nostra squadra. Il Gallo in questi mesi è cresciuto molto, si è avvicinato molto a Icardi e secondo me adesso lo ha anche superato”.

Domani il Torino chiude un ciclo proibitivo che li ha visti affrontare anche Roma, Fiorentina e Lazio: “Adesso affrontiamo una squadra che ha tutto per ottenere il terzo posto, dal talento alla fisicità. Ci serve una piccola impresa, ma noi speriamo in un sorriso in vista della sosta – è l’auspicio del tecnico serbo -. L’Inter è un treno in corsa che vogliamo far deragliare”. Domani rientra dal primo minuto Molinaro, che lunedì sera a Roma ha giocato il secondo tempo contro la Lazio. Sul terreno di gioco, domani, ci rivedrà anche Acquah che aumenterà i chili granata al servizio del centrocampo, mentre nella linea offensiva Iago Falque è favorito per la corsia destra nella corsa con Iturbe. E Maxi Lopez? “Sta tornando in forma e lo ha dimostrato segnando anche due gol. Peccato averlo perso per gran parte della stagione, ma ora sta bene ed è una soluzione per gara in corso. Poi entro fine stagione potrebbe anche esserci spazio vedere le due punte insieme nel reparto offensivo”.
 

torino fc

serie A
Protagonisti:
sinisa Mihajlovic

Fonte: Repubblica

Commenti