Juventus, Barzagli lascia il ritiro dell’Italia

Il difensore bianconero non prenderà parte alla prossima gara contro l’Olanda per motivi personali e potrà così iniziare a preparare la sfida tra i bianconeri e il Napoli a Vinovo. Dopo Higuain e Dani Alves – di rientro in Italia – e Barzagli, Allegri potrebbe ritrovare presto anche Mario Mandzukic

Andrea Barzagli non prenderà parte alla prossima partita che la Nazionale italiana giocherà contro i Paesi Bassi. Il difensore della Juventus ha lasciato il ritiro dell’Italia in tarda mattinata per “questioni personali” mentre il resto del gruppo ha già raggiunto Firenze dopo la bella vittoria per 2-0 ottenuta nelle scorse ore contro l’Albania. Così il profilo twitter della Federazione ha annunciato il forfait del calciatore – che presto potrà dunque tornare a lavorare a Vinovo per preparare la gara dei bianconeri contro il Napoli, in programma alla ripresa della Serie A. Un’altra buona notizia per Massimiliano Allegri che nelle scorse ore aveva già ricevuto la conferma del ritorno anticipato dei due sudamericani Higuain e Dani Alves (entrambi squalificati per la seconda gara di Argentina e Brasile). All’elenco dei calciatori pronti a tornare a Torino in anticipo si potrebbe poi aggiungere anche Mario Mandzukic, che dopo aver preso parte alla partita tra la sua Croazia e l’Ucraina potrebbe lasciare il ritiro della sua selezione per tornare in Italia: se così fosse l’attaccante salterebbe la partita contro l’Estonia, pronto a concentrarsi sulla sfida del San Paolo. Resta invece con l’Albiceleste Paulo Dybala.

Nelle prossime ore scenderanno in campo la Bosnia-Erzegovina di Miralem Pjanic (contro Gibilterra) e la Svizzera di Stephan Lichtsteiner contro la Lettonia. In attesa di ritrovare alcune pedine molto importanti, Massimiliano Allegri ha però continuato a lavorare con i suoi ragazzi anche oggi. “La Juventus, sempre a ranghi ridotti, ha lavorato al Training Center – si legge sul sito ufficiale della squadra campione d’Italia – i giocatori hanno affrontato una sessione di allenamento dedicata, dopo il riscaldamento atletico, alla tecnica, in campo con il pallone”. Non c’è tempo per fermarsi, anche domani mattina giocatori, allenatore e staff tecnico torneranno in campo per sostenere la seduta di lavoro programmata. L’importantissima doppia trasferta a Napoli sarà fondamentale per le sorti del campionato e della Coppa Italia; un doppio appuntamento da affrontare al massimo anche con quei calciatori tornati in anticipo dagli impegni con le rispettive nazionali.

Fonte: SkySport

Commenti