Ventura: “Con Barzagli niente di concordato, mi ha stupito molto il suo comportamento”

Domani l’Italia ad Amsterdam affronterà un’amichevole di lusso contro l’Olanda. Per presentare la sfida in conferenza stampa è intervenuto il ct Giampiero Ventura, che ha affrontato subito un argomento spinoso come la questione Barzagli, rientrato prima da ritiro azzurro e immortalato poi in una foto in una discoteca di Riccione: “Sono rimasto stupito dal caso Barzagli. E’ venuto per giocare una partita importante, poi mi ha chiesto di concedergli tre giorni, perché aveva problemi a casa con la moglie. Non c’era nulla di concordato. Era una cosa anomala perché di solito chi viene in ritiro ci rimane fino all’ultimo. Abbiamo affrontato la questione con il gruppo e abbiamo deciso di andargli incontro. Tutto quello che è successo dopo mi ha stupito: la foto e tutto quello che ne è seguito mi ha spiazzato un po’. Ribadisco che non c’era nulla di concordato né con lui né con la Juventus. Inizialmente vedendo la foto sono rimasto sinceramente sorpreso, è normale. Ma dopo aver sentito il diretto interessato è rientrato tutto”. Il ct azzurro ha poi parlato della sfida all’Olanda, un test importante per l’Italia: “Sarà un buon esame. L’occasione per capire se quello che abbiamo fatto fino ad oggi ha un senso. Domani troveremo una squadra determinata che vorrà dare delle risposte. Potremo capire chi siamo e cosa vogliamo. Arrabbiato con Pellè? Assolutamente no, sono dispiaciuto. Lui sta facendo la sua carriera e mi auguro che faccia benissimo. Noi siamo aperti ad ogni soluzione. Hoedt? È al primo anno in Italia, sta facendo molto bene, ha la stima dei compagni e questa è una cosa importante, e il fatto che sia in Nazionale lo conferma”. Giampiero Ventura risponde poi a Sacchi, che sulle colonne della Gazzetta dello Sport aveva criticato il difensivismo della Nazionale azzurra: “Ho avuto due sensazioni: delusione e curiosità. Ho voluto vedere le prime due partite dell’Italia di Sacchi al Mondiale per rendermi conto di cosa avrei sbagliato. E ho visto cose abbastanza deludenti, il primo tiro addirittura è arrivato al 70’. Gioco poco brillante. Allora forse penso si sia confuso con il Milan, allora in quel caso gli do ragione. Penso che nel calcio ci sia bisogno di rispetto, soprattutto per la credibilità che Sacchi si è costruito col tempo. Gli stage? Continueremo a farli. Stiamo ottenendo buoni risultati per quanto riguarda la valorizzazione dei ragazzi che sono venuti, sia a livello sportivo che economico. E alcuni che sono andati allo stage alla fine sono arrivati anche a giocare partite di qualificazione. Per questo non ci saranno variazioni per quanto riguarda questo tipo di percorso. Poi sui giovani talenti italiani e sul possibile esordio di Donnarumma: “Sono felice di questo, perché ce ne sono molti che hanno le potenzialità di fare bene. Dobbiamo farli crescere con calma perché sono il nostro futuro. In panchina l’età conta poco perché in quel caso la cosa importante è avere idee. In campo invece i giovani sono il carburante necessario per far crescere il movimento. E in questo l’Italia è messa bene. Gerarchie? Ci sono delle certezze, i giocatori di esperienza. Poi ci sono un’infinità di giovani che stiamo aspettando. I presupposti per fare qualcosa d’importante ci sono tutti, poi sarà il campo a parlare. Io sono estremamente fiducioso, perché vedo la voglia e l’umiltà di questi ragazzi, e questi sono aspetti fondamentali per un giocatore”.

SKY

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu