Ciano di rigore: il Cesena batte lo Spezia 1-0

I romagnoli, grazie alla rete di Ciano, conquistano tre punti vitali per la classifica e si portano a +4 dalla zona playout. Si ferma invece la marcia dello Spezia, ancora aggrappato all’ottavo posto, che vorrebbe dire playoff

Primo tempo: regna l’equilibrio

Equilibrio: questo il leitmotiv del primo tempo tra Cesena e Spezia. Ritmi alti fin da subito, ma in campo mai un vero padrone. Nonostante una gara nel complesso piacevole, poche azioni pericolose nei primi 45’, se non con tentativi da fuori area. Gli ospiti i primi a rendersi pericolosi: al 13’ Maggiore, ben servito da De Col, spara alto il suo destro dal limite dell’area. La replica solo mezz’ora dopo, quando a provarci è Piccolo: il suo sinistro al volo finisce però lontano dalla porta difesa da Agliardi. Il primo squillo dei padroni di casa un minuto dopo, grazie a Camillo Ciano: il controllo-e-tiro dell’attaccante bianconero spaventa soltanto Chichizola, ma è inefficace. Lo 0-0 con cui si arriva al riposo è più che giusto: ottimo il lavoro di entrambe le difese, pochissime sbavature nella prima frazione.

Ciano di rigore, vince il Cesena

La gara si accende, però, nella seconda parte. Il Cesena, rinsavito dalla pausa, comincia subito fortissimo: l’occasione più importante capita immediatamente sui piedi di Garritano, al 47’: il tocco ravvicinato dell’esterno scuola Inter, però, è bloccato con prontezza da Chichizola. Inizio arrembante della squadra di Camplone, che al 53’ riesce a sbloccare il risultato: Migliore tocca di braccio in area, l’arbitro Ghersini concede il rigore; ottima la trasformazione di Ciano. Dopo l’1-0 non si ferma, però, il Cesena, che tiene lo Spezia nella sua area. La continua pressione fa perdere di lucidità gli ospiti: al 56’ Sciaudone si fa beffare da Garritano e si becca ingenuamente il secondo giallo della sua gara. La strada, in 11 contro 10, si fa in discesa per i padroni di casa, più volte pericolosi nei minuti successivi all’espulsione: ci provano più volte Ciano e Garritano (i due più ispirati) a sorprendere Chichizola, sempre pronto e attento. Nei 10’ finale ecco l’inaspettata reazione della squadra di Di Carlo: Piccolo, con un ottimo tiro dal limite, impegna Agliardi a sei dalla fine; poi ci prova Okerere, che in mischia va solo a un passo dal tap-in vincente. Nonostante l’assalto finale, comunque, lo Spezia – che resta aggrappato all’ottavo posto, valido per i playoff – è costretto ad arrendersi. Per il Cesena un successo vitale, che permette ai romagnoli di tenere lontana di 4 punti la zona playout.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 291 volte