Le pagelle di Atalanta-Bologna: Freuler padrone della mediana, Di Francesco è ovunque

Le pagelle di Atalanta-Bologna: Freuler padrone della mediana, Di Francesco è ovunqueRemo Freuler (ansa) ATALANTA
BERISHA 7 – Non può nulla sui due gol, le parate nel finale su Di Francesco e Destro hanno un peso specifico enorme.
TOLOI 6 – Gioca un buon primo tempo, Gasperini lo richiama in panchina dopo il 2-2 di Di Francesco per varare un assetto più offensivo. Dal 18′ st D’ALESSANDRO 6 – Meglio a destra che a sinistra, come sempre. Dà un po’ di energia a una squadra che si era persa.
CALDARA 6.5 – Spreca malamente la palla del 3-1 in chiusura di primo tempo, non sbaglia nella ripresa: gol preziosissimo nella corsa europea.
MASIELLO 5.5 – Il più in difficoltà dei tre centrali.
CONTI 6.5 – Apre le danze dopo soli 3 minuti, poi ci mette la solita “gamba”, coprendo tutta la corsia. Gasperini dimostra di fidarsi di lui scalandolo nei tre centrali nel momento più delicato del match.
KESSIE’ 6 – Un problema fisico lo costringe agli spogliatoi dopo venti minuti, con Gasperini che stava iniziando a richiamarlo per qualche indecisione di troppo. Dal 21′ pt CRISTANTE 6 – Sembra giocare da una vita agli ordini di Gasperini: entra a freddo e fa il suo, trovando anche l’assist aereo per il 3-2.
FREULER 7 – Grande partita, quella dello svizzero, e non solo per il gol: è il padrone del centrocampo atalantino. La cessione di Gagliardini gli ha giovato.
SPINAZZOLA 6.5 – Eccellente primo tempo, quasi da mattatore, poi una ripresa in sordina. Ma per questa Atalanta è una risorsa preziosa.
KURTIC 6.5 – Per un’ora vaga per il campo senza una meta, alla ricerca della posizione migliore. La trova quando Gasperini stravolge il modulo.
PETAGNA 6 – Suo l’assist per il gol di Freuler, che sembrava poter chiudere la pratica. Non si risparmia fisicamente ma sbaglia molto, rischiando anche il cartellino quando sgomita pericolosamente su Maietta. Dal 27′ st GRASSI 6 – Il suo ingresso cambia tutto dal punto di vista tattico: galleggia tra centrocampo e attacco con profitto.
GOMEZ 6.5 – Il solito assist in avvio, altre perle dispensate qua e là, la furbizia necessaria per rimediare qualche ammonizione preziosa. Un leader.

BOLOGNA
DA COSTA 5.5 – Pomeriggio difficile, in occasione del gol di Conti avrebbe potuto fare qualcosa in più.
MBAYE 5.5 – Gomez è un cliente complicatissimo, non esce vincente dal duello con l’argentino. Dal 28′ st KRAFTH 5.5 – Qualche posizionamento sbagliato nel convulso finale.
GASTALDELLO 5.5 – Un centrale della sua esperienza non dovrebbe farsi anticipare nel cuore dell’area piccola: è quello che capita a 15 dalla fine, e il gol di Caldara vale tre punti.
MAIETTA 6 – Ha compiti diversi rispetto a Gastaldello, può azzardare più spesso l’anticipo e si trova spesso sulle tracce di Petagna.
MASINA 6 – Il terzino spinge poco, consapevole di dover vivere una serata delicata, e in fase difensiva si fa apprezzare.
TAIDER 6 – Malino nel primo tempo, benino nella ripresa. La media è sufficiente.
VIVIANI 6.5 – Regia lucidissima, i soliti cross tagliati su palla inattiva. Crolla nel finale dopo una gara molto dispendiosa. Dal 38′ st PETKOVIC sv
DI FRANCESCO 7 – Non c’è dubbio su chi sia la nota più lieta di questa fetta conclusiva della stagione bolognese: il figlio di Eusebio è giocatore vero, esterno con qualità, corsa e grande facilità di calcio.
DZEMAILI 6 – Si proietta sempre dentro l’area avversaria, i compagni a volte non lo premiano. Si fa ammonire per proteste e salterà l’Udinese.
KREJCI 5.5 – Corre tanto, purtroppo per lui e per il Bologna lo fa spesso a vuoto. Dal 33′ st OKONKWO sv
DESTRO 6 – Ha il merito di piazzare la deviazione del 2-1 e il demerito di sprecare la chance del 3-3 nel finale. Per il resto, si vede e si sente pochissimo.

atalanta

serie A
bologna fc
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti