PALLANUOTO – Schüco Cargomar Rari Nantes Napoli, epica vittoria sul Tyrsenia

Tyrsenia-Schüco Cargomar Rari Nantes Napoli 10-11
Tyrsenia: Secci, Pettini, Zanella 2, De Angelis 1, Fioravanti 1, Fiorita 1, Foschini 1, Paris 2, Napolitano, De Propris, Triscari 2, Malvestiti, Baccifava. All. Monti
Schüco Cargomar Rari Nantes Napoli: Cappuccio, Criscuolo, Truppa 1, Maglitto 1, Occhiello 2, Incoglia, Riccitiello 4, Ciniglio, Mauro 3, Scalzone, Calì, Autiero. All. Marsili
Arbitro: D’Alessio (Campania)
Note: parziali 5-2; 4-3; 1-4; 0-2. Espulsi per brutalità Autiero (RN) e per gioco violento Scalzone (RN) nel secondo tempo. Espulso per gioco violento Maglitto (RN) nel quarto tempo. Usciti per tre falli Criscuolo (RN) e Calì (RN) nel quarto tempo.

Acilia – Epica impresa della Schüco Cargomar Rari Nantes Napoli, che passa in casa del Tyrsenia col risultato di 10-11. Sotto di cinque gol a metà gara e con un uomo in meno per 4 minuti nel terzo tempo a causa dell’espulsione per brutalità di Autiero, la squadra di Marsili fa il miracolo, vince in rimonta e tiene più che mai vive le speranze di playoff. Una prova dai due volti per i napoletani, irriconoscibili in avvio ed assolutamente devastanti nel finale.
Priva di Ricci e Renzuto Iodice, la Rari Nantes si ritrova a -3 a fine primo tempo ed addirittura a -5 (9-4) in chiusura di secondo. Dopo la rete del momentaneo 9-5, l’episodio che potrebbe decidere il match: Autiero viene espulso inspiegabilmente per brutalità, sulla base di una semplice indicazione di un avversario e senza che l’arbitro lo abbia visto commettere alcunché. Per la Rari, già costretta a fare a meno di Scalzone, un duro colpo. Eppure nel terzo tempo, con l’uomo in meno, la squadra di Marsili non solo non subisce più gol, ma comincia a ridurre il passivo. Alla fine del terzo tempo c’è solo un gol da recuperare e la Schüco Cargomar completa l’opera nel quarto, con una magìa di Truppa ed una prodezza di Maglitto. Finale thrilling, con lo stesso Maglitto che rimedia un cartellino rosso e Criscuolo e Calì fuori per raggiunto limite di falli. In vasca entra pure il secondo portiere Incoglia, che gioca in attacco, e la Rari Nantes stringendo i denti porta a casa un successo fondamentale nell’economia del campionato.
“Grande prova di carattere”, sottolinea il tecnico Elios Marsili. “Se si riesce a vincere anche in queste circostanze ed in questo modo vuol dire che siamo davvero una squadra con gli attributi. Abbiamo dimostrato di che pasta siamo fatti, complimenti a tutti i miei ragazzi. In avvio forse ci siamo lasciati condizionare dal risultato di Cesport-Pescara (9-10, ndr), ma poi l’abbiamo rimessa in piedi col cuore”. Quindi un ringraziamento particolare: “All’amico Antracite Lignano, tecnico del Posillipo Under 17 e Under 20, che su mia personale richiesta ha accettato di sostituire Davide Truppa di sabato sera a Santa Maria Capua Vetere, andando in panchina in una gara del torneo Under 15. La presenza del nostro capitano è stata fondamentale, non solo per il gol nel quarto tempo, ma anche perché nel finale eravamo davvero contati”.
La Schüco Cargomar Rari Nantes Napoli tornerà in vasca sabato 13 maggio alla Scandone contro il Tuscolano, per la terzultima giornata di regular season.

Commenti

Questo articolo è stato letto 1048 volte