ESCLUSIVA PA – FILARDI: “IL NAPOLI DISPUTERA’ UNA CHAMPIONS DA PROTAGONISTA. IL BENEVENTO SI E’ CALATO BENE NELLA NUOVA REALTA'”

Pianetazzurro.it ha intervistato l’ex difensore del Napoli, Massimo Filardi. Con il  club partenopeo Filardi ha vinto uno Scudetto e la Coppa Uefa.

Massimo, oggi ci sarà il sorteggio Champions, il Napoli è inserito in terza fascia e incontrerà due big. Al di là di questo,  dove può arrivare questa squadra?

“Sicuramente può recitare un ruolo da protagonista perché ha dimostrato di avere un calcio europeo. Secondo me saranno le altre a preoccuparsi di non dover incontrare il Napoli. La squadra di Sarri è  una mina vagante per quello che ha dimostrato lo scorso anno. Non dimentichiamo che ha perso contro i campioni di Europa, facendoli anche soffrire”.

Facendoli soffrire, ma sul gioco aereo ancora una volta si sono palesati gravi problemi. Per eliminarli cosa bisogna fare?

“E’ semplice, il Napoli quando gioca palla a terra è devastante, ma nel gioco aereo è un po’ carente. E’ una questione di centimetri perché è stata impostata una squadra molto tecnica, basata sulla velocità e sul gioco. Chiaramente qualcosa devi lasciare. Sarri fa bene sui calci piazzati a marcare a zona. Ci vuole grossa concentrazione. Con l’attenzione, gli allenamenti e la ripetitività si può sopperire a questa mancanza di tipo strutturale”.

Se resta così com’ è questa squadra può competere con la Juve?

“Bisogna verificarlo già domenica, perchè  lo scorso anno l’Atalanta ha vinto in entrambe le gare meritatamente. Capiremo se il Napoli riuscirà a gestire  le cosiddette gare sporche”.

Un tuo commento su quest’offerta del Psg per Reina?

La mia sensazione è che a fine campionato ci sia stato un patto d’onore tra squadra e allenatore per restare in blocco e cercare di vincere. Tutti hanno aderito a questo patto e si vede anche in campo. Il Psg ci prova perchè sa che ci sono delle crepe. La partenza di Reina ad una settimana dalla fine del mercato sarebbe un qualcosa che difficilmente riusciresti a mettere a posto”.

De Laurentiis ha comunque parlato di qualche altro colpo.

“Io mi auguro che restino tutti, poi è chiaro che bisogna sempre apportare delle migliorie. Il vice Hysaj manca. Ci sono dei tasselli che vanno coperti”.

Come hai visto il Benevento contro la Sampdoria?

“Ci sono quattro squadre per tre posti e spero che la squadra che possa salvarsi sia il Benevento. Credo che rispetto a Verona, Spal e Crotone quella sannita abbia la rosa per ottenere questo traguardo. Ha un allenatore bravissimo. L’impatto con la serie A è stato positivo perché andare a Genoa e far soffrire la Sampdoria non è facile.  Vuol dire che il gruppo si è calato nella nuova realtà. Dal mercato arriverà sicuramente qualcosina. Magari un attaccante in grado di garantire 14-15 gol”.

Si parla di Iemmello?

“E’ un buon giocatore. Credo che con Puscas, Coda e Ceravolo ci voglia un calciatore che in termini realizzativi possa garantirti la doppia cifra. Nell’ultima settimana di mercato avvengono la maggior parte delle operazioni, quindi aspettiamoci qualche altro acquisto del Benevento”.

 

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.