Lazio, Keita verso il sì al Monaco: Lotito incassa oltre 30 milioni

ROMA – Ci voleva Jorge Mendes per risolvere la situazione complicata tra Keita e la Lazio. Il noto procuratore, in affari con il Monaco, ha fornito un assist niente male al presidente Lotito (incontrato a Cortina due giorni fa) per risolvere la sua più grande grana dell’estate. L’attaccante senegalese, che ha saltato le ultime due settimane di lavoro inviando un certificato medico a Formello in cui manifestava il suo “disagio psicologico” derivato dall’esclusione in Supercoppa italiana con la Juventus, adesso è a un passo dal club monegasco. 

KEITA-MONACO, ACCORDO A UN PASSO – Nella giornata di ieri c’è stato un primo approccio, un’offerta da 19 milioni di euro più bonus rifiutata dal club biancoceleste. Oggi il nuovo rilancio a 30 milioni più bonus, che ovviamente la Lazio ha accettato immediatamente. Anche il giocatore, in scadenza a giugno 2018 (e con un accordo di massima con la Juventus per la prossima stagione) questa volta sembra aver dato l’ok al trasferimento e sarebbe atteso oggi stesso nel Principato di Monaco per sostenere le visite mediche e iniziare la sua nuova avventura. I rapporti tra Mendes e l’attuale procuratore di Keita, Calenda, d’altronde sono ottimi: i due collaborarono anni fa per portare Mourinho sulla panchina dell’Inter. Sono ore calde, la Lazio sta per concludere un’altra maxi-operazione dopo quella della settimana scorsa per Hoedt.
 

ss lazio

serie A
monaco fc
Protagonisti:
keita balde

Fonte: Repubblica

Commenti