Erano soltanto lacrime d’amore

L’entusiasmo e la gioia della grande vittoria sull’Atalanta in rimonta, si spense pochi istanti dopo il fischio finale. Mentre il San Paolo cantava “Un giorno all’improvviso”, Pepe Reina si dirigeva verso la Curva B visibilmente provato, con gli occhi lucidi. Sembrava davvero la fine di un libro che ha raccontato una storia d’amore: un uomo che ha amato per quattro anni una città e una tifoseria. Uno striscione sugli spalti diceva: “Pepe resta con noi”. Quegli occhi lucidi facevano molto male, perchè chi resta per molti anni al Napoli, per i tifosi diventa un amico, un fratello. In un’intervista, Pepe parlò dell’affetto dei napoletani, citando anche la famosa frase del film “Benventuti al Sud”: “A Napoli si piange due volte: quando si arriva e quando si parte, efffettivamene è stato così, alla fine però ti rendi conto che i napoletani hanno un cuore spettacolare, ti danno tutto quello che hanno e ti aiutano più che possono. Quando poi vai via, lasci amici molto importanti”. Sembrava proprio che il leader della squadra stesse per lasciare i suoi compagni, Mertens e Insigne lo abbracciavano e insieme a Callejon lo esortavano a cantare e saltare insieme ai tifosi sotto la curva. Poco dopo, tutti rientrarono negli spogliatoi, si spensero le luci del San Paolo e si accese in ogni tifoso la preoccupazione: “Pepe, ma allora è davvero finita?”. Inizia il lunedì, una giornata interminabile, e col passare delle ore restava il pessimismo sulla permanenza del portiere spagnolo in azzurro. Intanto fino al tardo pomeriggio, circolano vari nomi per il probabile sostituto, ma in serata arriva su Instagram un post pubblicato da Jolanda Ruiz, la moglie di Pepe, con una foto di due divise del Napoli e una frase con i nomi dei figli: “Luca e Thiago gia sono pronti per la nuova stagionecon l’hashtag “ForzaNapoliSempre”. Il post viene ripreso da tutti i media, sembra proprio il grande annuncio: “Pepe resta!”. Il patto siglato dalla squadra non poteva infrangersi: restano tutti, nessuno parte, per conquistare il grande obiettivo della stagione, perchè l’anno giusto sembra essere proprio questo e non poteva mancare il leader, l’uomo spogliatoio. Alla fine Pepe Reina ha scelto l’amore di questo grande popolo, ed è consapevole di far parte di una grande famiglia. Adesso si può dire: quelle erano soltanto lacrime d’amore.

Mariano Potena

Questo articolo è stato letto 1164 volte