Inter, Spalletti: “Crotone? Non dovremo essere presuntuosi. Icardi-Perisic eccezionali”

MILANO – “L’errore da non commettere è superare il confine che c’è tra fiducia e presunzione. Non dobbiamo reputarci una squadra forte. Se pensiamo di essere i primi della classe, c’è meno disponibilità a migliorarsi”. Lo dice l’allenatore dell’Inter, Luciano Spalletti, alla vigilia della trasferta contro il Crotone. I nerazzurri puntano alla quarta vittoria consecutiva, evitando di sottovalutare le ‘piccole’, come accaduto nella passata stagione. “Anche contro la Spal ho visto l’atteggiamento giusto, l’attenzione e la disponibilità a sacrificarsi. Siamo questa Inter – spiega Spalletti – perché partite come questa erano interpretate come una fase interlocutoria del campionato. Invece, non è solo la grande serata ad essere importante”.

“La difesa? Mi aspettavo un comportamento così, stiamo lavorando bene. Skriniar e Miranda sono fortissimi”. Poi sull’attacco. “Icardi e Perisic sono due giocatori eccezionali, i migliori che ci sono in quei ruoli. Lo stesso discorso vale per il centrocampo, siamo ad esempio fiduciuosi delle qualità di Gagliardini e di Borja Valero che può giocare sempre e ovunque. E’ difficile scegliere, io do considerazione a tutti ma quello che diventa fondamentale è il risultato”. Ancora Spalletti: “Noi dobbiamo migliorare, perchè snobbare la crescita è tradire i risultati di squadra. Le partite le dobbiamo vincere, non dobbiamo preparare la reazione a quella persa. Se capiterà, si vedrà”.

.

Inter

serie A
Protagonisti:
luciano spalletti

Fonte: Repubblica

Commenti