Juventus, Allegri torna a sorridere: Chiellini e Mandzukic ok per il Sassuolo

Juventus, Allegri torna a sorridere: Chiellini e Mandzukic ok per il SassuoloGiorgio Chiellini (agf) TORINO – Nel giorno delle pesanti richieste del procuratore federale Giuseppe Pecoraro – due anni e mezzo di inibizione per il presidente Andrea Agnelli, due gare a porte chiuse, un’ulteriore partita con la curva sud chiusa e 300 mila euro di ammenda per responsabilità diretta del club bianconero nell’ambito del processo relativo alla vendita dei biglietti agli ultrà -, si registrano anche le assai più leggere esternazioni di Cuadrado, il cui sorriso si contrappone ai musi lunghi di Barcellona: “Il nostro finora è stato un buon cammino – dice a Sky Sport -. Certamente sappiamo che ci sono cose da migliorare e ci impegnamo a farlo, sia per quanto riguarda la fase difensiva che per la manovra con la palla. I consigli di Allegri ci sono utili per raggiungere l’obiettivo: essere la squadra che siamo sempre stati”.

Balla che ti passa, sembra dire Cuadrado all’amico Dybala, uscito a pezzi dal derby argentino con Messi: “Io e Paulo stiamo preparando una nuova esultanza insieme, un balletto, anche se lui è timido quando c’è da danzare. Dybala ha tutto per diventare sempre più forte”. Ventidue giorni dopo l’ultima apparizione, allo Stadium contro il Cagliari, il colombiano ritroverà  un posto da titolare nel lunch-game di domenica in casa del Sassuolo: “In queste due ultime settimane ho lavorato bene, raggiungendo un buono stato di forma – assicura Cuadrado -. È impossibile trovare immediatamente la condizione, ma adesso stiamo raggiungendo ottimi livelli, lavorando con determinazione”. Bene così, perché El culebra, il cobra, non vuole proprio smettere di “sognare sempre in grande”. Intanto, a detta del Daily Express, Cuadrado è di nuovo tornato nei radar di un Arsenal che avrebbe già recapitato in corso Galileo Ferraris un’offerta da 35 milioni di euro per gennaio. Una proposta che potrebbe seriamente tentare il club bianconero. L’ex di Fiorentina e Chelsea non è incedibile. Del resto, Allegri sulla trequarti ha l’imbarazzo della scelta. Oltre a Cuadrado può infatti contare su Douglas Costa, Dybala, Mandzukic, Bernardeschi e da novembre anche Pjaca. 

CHIELLINI E MANDZUKIC OK, HIGUAIN CERCA RISCATTO – La formazione della Juve per la trasferta di domenica in casa del Sassuolo sarà per otto o nove undicesimi uguale a quella, prefisso 4-2-3-1, che il 29 gennaio scorso sbancò 0-2 il Mapei Stadium, al netto delle assenze dell’ormai ex Bonucci e dell’infortunato Khedira, fuori uso come i vari De Sciglio, Marchisio e Pjaca. Tra i convocati si rivedranno invece Chiellini, Mandzukic e forse anche Howedes. In porta ci sarà Buffon, che ieri ha chiesto si suoi un immediato riscatto. Quello che insegue Rugani, dopo la deludenti esclusioni nelle due prove più importanti della stagione, le sconfitte in Supercoppa contro la Lazio e nel debutto in Champions contro il Barcellona. L’ex Empoli duetterà al centro della difesa con il recuperato Chiellini, in vantaggio su Benatia, mentre le corsie verranno appaltate a Lichtsteiner e a uno tra Alex Sandro e Asamoah. Nessun dubbio a centrocampo, dove si ripartirà da Matuidi e Pjanic. In attacco sono infine certe le presenze di Cuadrado e di un Higuain che, secondo le voci che rimbalzano dall’Argentina, verrà nuovamente escluso dalla lista dei convocati della Selección del Ct Sampaoli. Il Pipita è comprensibilmente voglioso di bissare lo show dell’anno scorso al Mapei Stadium, un gol e un assist per Khedira per chiudere la pratica nei primi 25 minuti: il modo migliore per zittire le molte critiche ricevute dopo la prestazione-shock del Camp Nou. 

 Il reparto avanzato verrà probabilmente completato da Dybala e Mandzukic, rispettivamente insidiati da Douglas Costa e Bernardeschi. Chi non gioca si rifarà nel turno infrasettimanale di mercoledì contro la Fiorentina, anticamera del derby contro il Torino. 

juventus

serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti