Il successo del Napoli contro la Lazio va oltre ogni attenuante

Molti addetti ai lavori, nonché il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi hanno inteso macchiare la straripante vittoria a Roma,  della squadra di Sarri, accampando come scusante o attenuante gli infortuni occorsi ai difensori biancolesti. Addirittura il buon Inzaghi, nella conferenza stampa, post partita ha dichiarato che la sua squadra se non avesse subito quegli infortuni, non avrebbe mai perso con il Napoli, anzi avrebbe anche potuto vincere. Bene ha fatto Sarri a rispondergli per le rime affermando che anche nel caso in cui i difensori laziali avessero proseguito la gara, il Napoli avrebbe vinto comunque. Insomma si cerca, in tutti i modi, di sminuire la grande vittoria degli azzurri, perché il Napoli ora fa paura, non è più la squadra che faceva divertire e basta ma è diventata la squadra da battere e questo non va giù affatto. Inoltre continuano come se niente i cori beceri all’indirizzo dei napoletani, in tutti gli stadi d’Italia, anche quando non c’è il Napoli in campo. Per fortuna la formazione partenopea non si cura di questi imbecilli e risponde sul campo andando a vincere a destra e a manca, per la gioia dei milioni di tifosi napoletani. I numeri parlano chiaro, l’undici di Sarri sta macinando record su record, scatenando l’invidia e la gelosia di tanti. Oggi, Napoli, almeno  dal punto di vista  calcistico guarda le altre città dall’alto in basso, Torino compresa, visto che la Juve è sotto il Napoli, in classifica per via della peggiore differenza reti. In questa meravigliosa città si usa dire: ” Nun succere, nun succere, ma si succere, cadda succerere! Chiara l’allusione credo. Probabilmente quel giorno. se accadrà, vorranno salire tutti sul carro del vincitore, ma gli azzurri butteranno giù colori i quali non meritano d stare sul carro.

Questo articolo è stato letto 874 volte