L’Inter supera il Benevento 2-1, ma quanta sofferenza per gli uomini di Spalletti

La settima giornata del campionato di serie A mette di fronte Benevento e Inter. Gli uomini di mister Spalletti sono reduci dalla sofferta vittoria contro il Genoa. Il Benevento viene da sei sconfitte consecutive e spera di ottenere quantomeno un punto per muovere la classifica. Anche la panchina di Baroni è sempre più in bilico. Recuperati Djimsiti, D’Alessandro e Iemmello, il tecnico del Benevento scende in campo con un 4-3-3 formato da Belec in porta e Venuti, Djimsiti, Costa e Letizia in difesa. Centrocampo con Cataldi, Viola e Memushaj. In attacco Lombardi e D’Alessandro a dar supporto a Iemmello. Nell’Inter, Spalletti schiera il solito 4-2-3-1 con Handanovic in porta e difesa composta da D’Ambrosio, Skriniar, Miranda e Nagatomo. Vecino e Borja Valero a centrocampo. Candreva, Brozovic e Perisic a sostegno di Icardi.

Il Benevento parte bene, ma dopo un buon inizio è l’Inter ad uscire fuori con il maggiore tasso tecnico e va in rete due volte. Al 19’ Candreva serve un ottimo pallone a Brozovic che di testa supera Belec e sigla l’1-0. Il raddoppio arriva al 22’ ad opera del solito Brozovic che batte Belec direttamente su calcio di punizione. Il Benevento cerca di restare in partita e con Memushaj colpisce la traversa: al 25’ il suo tiro dal limite dell’area di rigore meriterebbe miglior fortuna.  L’Inter pensa di avere in pugno la gara e si rilassa, concedendo al Benevento maggiore spazio. Gli stregoni si rendono nuovamente pericolosi al 29’ con un diagonale di D’Alessandro (il migliore in campo ndr) che chiama Handanovic ad un difficile intervento. Il Benevento ci crede e al 41’ accorcia le distanze: Iemmello serve D’Alessandro che di destro riesce a superare Handanovic. L’Inter si scuote e, al 43’, ci prova Borja Valero con una conclusione da fuori area che si spegne a pochi centimetri dal palo alla destra di Belec.

Nella ripresa il Benevento parte con la stessa caparbietà del primo tempo e al 58’ va vicinissimo al pareggio. È D’Alessandro a colpire il palo approfittando di un cross dalla sinistra di Lombardi, ma il suo colpo di testa non trova la giusta fortuna. Al 66’ Perisic di testa non trova la porta su un cross di Brozovic. Al 76’ è Icardi a non sfruttare un cross del solito di Perisic. L’Inter ci prova ancora: al 79’  una conclusione di Perisic dal limite dell’area impegna Belec. All’86’ è Brozovic che va  vicino alla tripletta sugli sviluppi di un corner, ma Belec è bravo a negargli il gol. Vengono concessi 5 minuti di recupero e il Benevento cerca di approfittarne con qualche ripartenza, ma non ha la necessaria lucidità. Per gli stregoni arriva la settima sconfitta su  sette gare, ma questa volta escono tra gli applausi e una prestazione diversa.

Commenti

Questo articolo è stato letto 1316 volte