Miha, niente conferenza. Lombardo: “Era frustrato”

“Mihajlovic mi ha mandato in conferenza a commentare la partita, era troppo frustato…”. Parola di Attilio Lombardo, vice-allenatore del serbo presentatosi in sala stampa per parlare della sconfitta del Torino. Douglas Costa nel primo tempo, poi Mandzukic chiude la gara tra le proteste e manda la Juve in semifinale di Coppa Italia. Fallo di Khedira su Acquah in occasione del raddoppio però, l’arbitro non fischia e il croato segna il 2-0. Il tutto dopo aver rivisto l’azione col Var: “Sinisa era troppo frustrato per commentare l’episodio – dice Lombardo in conferenza – Quindi ha mandato me”. Continua: “Se sono qui è per commentare serenamente la partita, perchè altrimenti a parlare dell’episodio faremmo notte. Se analizzo l’episodio, è ovvio che a toccare la palla è stato Acquah, che poi è stato investito da Khedira. Non capisco cosa si valuti quando si va a vedere la VAR. Non so perchè l’arbitro abbia invertito quello che hanno visto tutti. Credo che siate tutti d’accordo con me in questo momento”.

“Gol convalidato? Non me lo spiego…”

Come mai l’arbitro ha convalidato il gol dopo averlo visto sul monitor? “Non me lo spiego. Quando l’arbitro fa il segno del VAR è bello da vedersi ma poi uno si fa il segno della croce perchè non si sa cosa succede. Il VAR ti dà e ti toglie, ma rivedendo il fallo che c’è stato, l’episodio fresco, non mi spiego come non abbia sancito il fatto che Khedira non ha toccato la palla. Che dire, il meccanismo va accettato, a prescindere che sia contro o a favore. Oggi probabilmente, se il risultato fosse rimasto sull’1-0, avremmo potuto giocarcela fino alla fine. Su Mihajlovic: “No, non credo sia stato troppo nervoso. Per quasi tutta la partita ha incitato la squadra. In una situazione del genere, subendo anche il gol del raddoppio è normale che possa sfuggire qualche parolina che sarebbe scappata anche a me. Credo che quando si vanno a rivedere queste situazioni bisognerebbe fare attenzione”.

“Mercato? La società si sta organizzando”

Conclude Lombardo, un pensiero sul mercato: “Credo che la società e Mihajlovic si stanno organizzando per fare qualcosa. Sicuramente il primo obiettivo è recuperare gli infortunati. Poi, saremo certamente in grado di operare là dove serve. Ci sono poi dei ragazzi che sono stati valutati e si è deciso che andranno in prestito: se loro usciranno, qualcuno li sostituirà”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 661 volte