IL DOMANDONE DI PA – Il Napoli cerca un’ala, si fanno i nomi di Verdi, Delofeu o Politano. Chi prenderesti?

Roberto BECCANTINI (La Stampa) – Preferisco Simone Verdi. E’ più completo in chiave tattica (destra, sinistra, centro) ed è micidiale anche sui calci di punizione.

Antonio GIORDANO (Corriere dello Sport) – Verdi è quello che sembra più pronto, avendo lavorato con Sarri, ma anche tecnicamente e tatticamente più vicino al Napoli, alle sue esigenze. Deulofeu sa più di contropiedista, mentre al Napoli serve anche un uomo di palleggio.

Gianfranco LUCARIELLO (LEGGO) – Verdi interpreta meglio degli altri due il credo tattico di Sarri

Umberto CHIARIELLO (Canale 21) – Io spero in Simone Verdi perché è conosciuto e gradito a Sarri, conosce il gioco di Sarri, ed è poliedrico in quanto può giocare su tutto il fronte d’attacco e pure da trequartista (all’Empoli lo faceva in alternativa a Saponara, a Napoli giocò e segnò lui, sostituito nel finale da Zielinski, partita finita 2-2) creando anche la variante tattica. In più è italiano, farà parte del giro della nuova nazionale e sa tirare le punizioni con entrambi i piedi.

Paolo DEL GENIO (Radio Kiss Kiss Napoli) – Verdi per qualità tecnica e potenzialità, deulofeu per esprienza ed abitudine a giocare a livelli alti

Francesco DE LUCA (Il Mattino) – Verdi, perché ha giocato con Sarri, conosce i meccanismi del suo gioco e verrebbe sicuramente utilizzato dal tecnico al contrario di altri due che rischierebbero di fare lunga anticamera.

Lucio PENGUE (Radio KissKiss Napoli) – Personalmente a me piace molto Delofeu. Un calciatore che l’anno scorso nei sei mesi di Milan ha fatto vedere ottime cose e viene direttamente dal Barcellona. Giocatore forte nelle gambe ed ottimo contropiedista, in campo aperto è devastante e può giocare a destra, ma rende molto meglio sul lato sinistro. L’esterno spagnolo però ha poca propensione al gol.  Però credo che il giocatore più adatto al Napoli ed al gioco di Sarri sia Simone Verdi. Innanzitutto perchè conosce bene le metodologie di allenamento del tecnico e poi perché le sue caratteristiche e la sua eccezionale propensione al gol potrebbero risultare molto comode ad una squadra che vuole puntare allo scudetto. Politano non credo sia nel ventaglio probabile delle ipotesi di mercato in casa Napoli.

Gianluca MONTI (Gazzetta dello Sport) – Tutta la vita Verdi perchè è più adatto e tecnicamente si sposa meglio con il gioco di Sarri e gli altri attaccanti del Napoli. Oltretutto Sarri già lo ha allenato e sa cosa gli può dare e cosa non gli può chiedere ed avrebbe dei tempi di inserimento più rapidi visto che gioca in Italia e che nel Bologna ha sempre giocato titolare, diversamente da Delofeu che ha fatto tanta panchina a Barcellona. Credo che Delofeu cerchi spazio e tanto spazio per lui nel Napoli non è certo che ci sia. E’ lo stesso motivo per cui Verdi tentenna…

Carlo CAPORALE (Televomero) – Per qualità tecniche, duttilità tattica e il non trascurabile particolare di essere stato già allenato da Sarri, opterei per Simone Verdi.

Angelo POMPAMEO (TvLuna) – Credo che il piu’ pronto allo schema di Sarri sia Verdi. Il giocatore puo’ ricoprire piu’ ruoli, e’ un profilo giovane che rientra perfettamente nell’ottica del presidente De Laurentiis. Sotto la guida Sarri puo’ soltanto crescere e non capisco le sue resistenze nel non voler subito cambiar squadra, visto che andrebbe a migliore non solo sotto il profilo professionale, ma anche in quello economico. Per quanto riguarda Delofeu e’ un calciatore straordinario da prendere subito indipendentemente dall’affare Verdi. E’ un giocatore di buona esperienza e ha tutte le caratteristiche per far bene nel Napoli. Ha voglia di riscatto, e il club azzurro puo’ essere fatto apposta per lui.

Ennio FO (Tele A) – Per l’estro Verdi, considerando però che come Delofeu è incostante, Politano invece è meno appariscente, ma costante sempre. Comunque personalmente, nell’immediato  punterei sull’usato sicuro cioè Quagliarella e se dovesse arrivare, non trascurerei Ciciretti.

Luca CIRILLO (AreaNapoli.it) – Domanda “cattiva” con retrogusto dolce perchè sono tutti e tre calciatori di ottimo livello e non ci resta che sperare che possa arrivare almeno uno di loro. Simone Verdi, classe 1992, tecnica sopraffina: Sarri lo conosce bene, lo ha già allenato ad Empoli ed è il nome che il mister preferisce per caratteristiche tecniche e caratteriali: andrebbe sul sicuro. E poi è molto duttile, può giocare a destra, a sinistra e anche al posto di Mertens. Deulofeu, classe 1993: talento chiuso dai mostri del Barcellona. Un possibile Callejon-bis per il Napoli, un affare/scommessa in tutti i sensi. Polivante, tecnico, senso del gol. Da addomesticare sul piano tattico, ma conosce già la Serie A. Più veloce di Verdi, ma un po’ meno tecnico. Politano, classe 1993, il “Messi romano”: gioca a destra pur avendo piede mancino, ottimo dribbling, notevole tiro e fiuto del gol. Tra i tre Deulofeu è forse il migliore anche in prospettiva, ma per l’immediato sceglierei Verdi perchè è più caldo e rodato. Politano lo prenderei a prescindere dagli altri due perchè è un investimento sicuro. Dulcis in fundo, andando oltre, a fine stagione farei comunque il “pazzo” per prendere Federico Chiesa. Con Verdi puoi cambiare anche modulo soprattutto alla luce del prossimo rientro di Milik: nel 4-2-3-1 è il trequartista ideale, ma anche nel 4-3-1-2 contro le squadre che alzano muri e piazzano pullman.

Dario DE SIMONE (Radio Traffic) – Delofeu. Delofeu. Delofeu. È l’unico dei tre calciatori che per caratteristiche può già adattarsi agli schemi di Sarri. E può anche sostituire Insigne a sinistra. Inoltre è un giocatore che dà tantissimo nel breve periodo, cosa già accaduta al Milan la scorsa stagione. Lo conferma anche l’ottimo rendimento con l’Under21 spagnola. È l’unico acquisto che può davvero rendere il Napoli competitivo fino a maggio.

Antonio SASSO (Il Roma) – Deulofeu senza esitare un minuto. Ha già giocato in Italia e potrebbe inserirsi subito nel gioco di Sarri. Ovviamente deve capire che il suo posto iniziale è in panchina. il Barcellona, comunque, sembra proprio che lo abbia messo fuori rosa in vista della sua partenza per l’Italia. Speriamo per Napoli e non per Milano, destinazione Inter.

Carmine MARTINO (Mediaset) – Credo che sia Verdi il calciatore in grado di migliorare la rosa del Napoli. I motivi ben noti: ambidestro, tecnica notevole, elevata percentuale di realizzazione nei calci piazzati ed ottima conoscenza del gioco di Sarri. Penso, inoltre, che Deulofeu andrà a Siviglia per ritrovare Montella.

Politano e’ cresciuto molto ma potrebbe avere, inizialmente, problemi d’inserimento nel gruppo.

Liberato FERRARA (Cronache di Napoli) – Verdi, senza dubbio. HA le caratteristiche tecniche che mi sembrano perfette per prendere il posto, nel caso, di ciascuno dei tre attaccanti. Deulofeu invece mi ricorda Lavezzi, veloce, tecnicamente dotato, ma non il top per una squadra come il Napoli. Tanto è vero che nel Barcellona non trova spazio, il tiki taka non è fatto per lui.

Alessandro SACCO (Il Napoli Online) – Per il gioco di Sardi, meglio Verdi visto che può giocare a destra o a sinistra. Deulofeu invece è anarchico tatticamente anche se è un giocatore molto interessante.

Antonello GALLO (Telecapri) – Il Napoli è alla ricerca di un esterno da tempi lontani, ma un po’ per impossibilità, un po’ per incapacità, finisce col rivolgersi puntualmente ai nomi virtualmente più raggiungibili sotto vari aspetti, pur lasciando a volte dubbi sulla loro utilizzazione. Fra i nomi che si citano nella domanda, credo sia Deulofeu il più adatto al gioco sarriano e forse il più desideroso di rivincite, pur se il più difficile che arrivi. Verdi per me è un’incognita nella continuità anche se “pare” lo chiedesse Sarri e Politano non mi dà le garanzie che mi offriva un paio d’anni fa.

Michele SIBILLA (Radio Punto Zero) – Credo che Sarri, come sempre, ha dato la risposta più giusta e meno banale: l’ideale sarebbe un mix perfetto tra i tre o, almeno, tra Verdi e Deulofeu. Ma siccome devo dare un nome, scelgo, senza alcun dubbio, Simone Verdi. Il bolognese, infatti, è quello che si fa preferire per almeno tre motivi: l’abilità nel calciare, molto efficacemente, sia di destro che di mancino; l’adattabilità ai tre ruoli, in particolare quello del trequartista, che darebbe a Sarri la possibilità di riprovare un suo vecchio cavallo di battaglia e, nel contempo, dare un’alternativa di gioco; la conoscenza di metodi di lavoro e movimenti in campo di Sarri, essendo già stato alle dipendenze dell’allenatore partenopeo, condizione questa, che eviterebbe il lungo ma necessario apprendistato. Ma, a prescindere dal nome, sarà importante “fare” qualcosa sul mercato e, assolutamente, d’accordo con l’allenatore.

Antonio PETRAZZUOLO (NapoliMagazine) – La prima scelta è Simone Verdi, giocatore talentuoso che può far rifiatare uno dei piccoletti davanti. Deulofeu è sul mercato, ha caratteristiche diverse. Se dovessero sorgere intoppi per Verdi, il Napoli virerà su di lui. Col Bologna l’intesa c’è, va raggiunto l’accordo con il ragazzo al rientro dalle vacanze. Politano al momento non mi sembra in pole. Dei tre prenderei sia Deulofeu che Verdi, tra gennaio e giugno.

Gianluca VIGLIOTTI (Canale 34) – Verdi lo conosce già Sarri , per cui…

Roberto ESSE (La Gazzetta dei Sapori) – Per una squadra che punta a vincere il campionato, a gennaio mi sarei aspettato ben altri nomi. Fra i tre gettonati in queste ore sarebbe opportuno concretizzare subito con Verdi che ha già dato grandi prove nella stagione in corso. Non mi convince Politano. Per Delofeu prevedo i soliti problemi di ambientamento. L’importante sarebbe prendere invece una punta.

Paolo AMALFI (Il Roma) – Tre buoni giocatori, ma De Laurentis ne prenderà..almeno uno?.Dubito, ma spero di sbagliare…

Mario CORCIONE (Waterpolo People, Carpisa Yamamay Jaked Sport) – Nessuno dei tre. Il problema del Napoli non è l’attacco, è la difesa, dove la squadra di Sarri non possiede giocatori di grande qualità. In difesa il Napoli fa bella figura contro le squadre italiane di media e bassa caratura, ma non appena affronta formazioni più forti atleticamente e tecnicamente come la Juventus, e soprattutto quando gioca in Europa (vedi partite contro Manchester City), escono fuori i limiti dei vari Koulibaly, Albiol e compagnia. Serve un difensore centrale forte almeno come Chiellini, non attaccanti o centrocampisti destinati a giocare pochissimo perchè dalla cintola in su il Napoli ha già una squadra supercollaudata e forte.

Marco MARTONE (Scrivonapoli) – Prenderei Verdi che si lascia preferire per almeno tre motivi. Ha già giocato con Sarri e saprebbe dunque meglio adattarsi ai movimenti che il tecnico gli chiederebbe di fare. Può ricoprire almeno due ruoli, da esterno alto e da punta centrale (alla Mertens). È ambidestro e calcia bene le punizioni, caratteristica questa non trascurabile.

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu