Gli interventi di Bruno Satin e Antonello Perillo a Radio Crc

A radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Bruno Satin, procuratore di Kalidou Koulibaly

“Il fallo di mano di Koulibaly contro il Bologna? Si fanno tante polemiche per nulla. E’ un episodio e Kalidou manco se c’è accorto. Dopo tutte queste polemiche, però, se dovesse accadere di nuovo l’arbitro fischierà. 

Quanto vale Koulibaly? Non sono in grado di rispondere perché non faccio i prezzi. Sono qui per aiutare il calciatore, assistirlo, parlare con la società se ci sono problemi, ma non è questo il caso e sapere il prezzo di Koulibaly non interessa a nessuno. Il Napoli deve stare tranquillo perché deve raggiungere un obiettivo e tutta la squadra è concentrata. Il Napoli è maturato, adesso è davvero forte anche mentalmente e le rimonte lo confermano. La Juve è una squadra forte, ma la Champions porta via tante energie e arriverà un momento in cui dovrà giocare campionato e Champions e non sarà facile gestirle entrambe.

Vincere a Bergamo non è mai facile e il Napoli può essere soddisfatto. Poi, in certi stadi si sentono i soliti fischi, ma si tratta di ignoranza. Il Napoli ha fatto un grande mercato e non dimenticate che torneranno anche Milik e Ghoulam.

Non credo che il Chelsea esoneri Conte con la squadra ancora in corsa per tutto”. 

A radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Antonello Perillo, giornalista

“Solo il Napoli poteva spendere a gennaio, ma non è riuscito a farlo a causa di strade sbarrate per un motivo o per un altro. E’ importante che Sarri, la squadra e la società facciano gruppo anche perchè è più bello vincere corto tutto e tutti.

Benevento-Napoli? Abbiamo grande simpatia per il Benevento e speriamo nell’impresa, ma dopo domenica sera. L’unico limite è quello del calo di concentrazione, ma credo che gli azzurri scenderanno in campo agguerriti”. 

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti

Questo articolo è stato letto 862 volte