Il Napoli domani a Lipsia per salvare la faccia

Vigilia europea per il Napoli di Sarri , chiamato domani alla gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League in quel di Lipsia. Come ricorderete gli azzurri partono dal pesante risultato del match del San Paolo che li condanna ad una molto probabile eliminazione. Si tratta, infatti di una vera e propria mission impossible, quella del Napoli che, tuttavia, dopo la figuraccia dell’andata, deve obbligatoriamente salvare, almeno la faccia, disputando una prestazione da Napoli, anche se in campo andrà la seconda squadra con due o tre titolari al massimo. Sarri darà a Sepe l’opportunità della vetrina continentale, facendo riposare Reina. Inoltre in difesa spazio a Maggio e Tonelli,mentre uno tra Albiol e Koulibaly andrà in panchina, così come uno tra Hysaj e Mario Rui. A centrocampo il trio del futuro azzurro con Rog Diawara e Zielinsky. Infine in attacco Callejon sarà riproposto nelle vesti di falso nueve, con Ounas ed Insigne a supporto sulle fasce esterne. Si tratta di una formazione stabilita sempre nell’ottica di privilegiare il campionato, giunto alla fase cruciale della stagione. Del resto sarebbe controproducente far sprecare tante energie ai titolari con un risultato quasi  impossibile da recuperare. Però, come detto in precedenza, la compagine partenopea dovrà riscattarsi sul piano morale davanti al pubblico tedesco, perché scendere in campo senza alcuna voglia e concentrazione come successo a Fuorigrotta è inconcepibile, non fosse altro che  per rispetto verso una tifoseria che non merita la pessima figura di sette giorni or sono. Giusto archiviare nel migliore dei modi, quest’ultima esibizione continentale per dedicarsi poi, anima e corpo al campionato, che lunedì sera vedrà impegnato il Napoli  nel posticipo del monday night del 26esimo turno di serie A, alla Sardegna Arena, contro il Cagliari dell’ex Pavoletti.

Commenti