Aubameyang: “Il mio stile? Non cambierò mai”

Da un allenatore all’altro

Aubameyang è stato pagato dai Gunners più di 60 milioni di euro, dopo 141 gol in poco più di 200 partite con la maglia del Borussia Dortmund. Un fuoriclasse di cui pochi dubitavano, fin da ragazzino. Ne è sicuro anche Clarisse Guinoiseau, il suo primo allenatore a Laval: “Segnava tantissimo, ed era una gioia vederlo giocare. Era molto più forte di tutti gli altri. Aveva sempre un pallone con sé, era il suo miglior amico. Cosa gli ho insegnato? Ad essere umile, di essere una persona autentica e di ricordarsi sempre da dove proviene”. Buoni consigli per spiccare il volo, vero, come spera anche lo stesso Wenger, a partire dalla finale contro il City: “Non è ancora al suo meglio fisicamente, nelle ultime due settimane (indisponibile per l’Europa League, ndr) ha lavorato molto per recuperare – ha detto l’allenatore dell’Arsenal – il nostro obiettivo è quello di liberarlo almeno in due o tre occasioni per tempo, così da essere più pericolosi possibile”.

Fonte: Sky

Commenti