Il PSG punta Allegri, l’alternativa è Pochettino

Da Luis Enrique a Carlo Ancelotti

L’intenzione di salutare Unai Emery al termine della stagione è chiara. Il contratto dell’allenatore scadrà a giugno e la società ha intenzione di fargli condurre la squadra fino al termine della stagione, con la speranza che l’allenatore riesca a centrare i tre obiettivi rimanenti: campionato, coppa di lega e coppa di Francia. Nelle ultime settimane, però, tanti altri nomi sono stati accostati al PSG. A cominciare da Luis Enrique, che in tempi recenti aveva condotto il Barcellona sul tetto del mondo. La preferenza dello spagnolo sembra indirizzata altrove, più precisamente verso il Chelsea qualora si liberasse la panchina di Conte. Era stato considerato anche il ritorno di Carlo Ancelotti (che ha allenato il club dal 2011 al 2013), ma non rappresenta la miglior opzione perché durante la sua gestione ci sono stati diversi contrasti e punti di vista differenti. Come ad esempio il fatto che avrebbe voluto maggior potere nelle scelte di mercato, un aumento di responsabilità che metterebbe in secondo piano il ruolo di Henrique così come sarebbe potuto accadere col precedente direttore sportivo Leonardo. Infine, proprio Henrique avrebbe anche proposto il connazionale Villas Boas, sul quale però la dirigenza del Paris Saint-Germain avrebbe mostrato diverse riserve, escludendolo dalla rosa degli ipotetici candidati, che nell’ordine è: Allegri, Pochettino, Conte, Luis Enrique e Ancelotti.

Fonte: Sky

Commenti