Luca Campedelli (Pres. Chievo): “Col Napoli se ci va bene pareggiamo. All’andata pensavamo solo a difenderci”

A radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Luca Campedelli, presidente del Chievo

“Come si fa a restare tanti anni in serie A? Devi fare di necessità-virtù ed inventare il calcio ogni anno. Il Benevento ha un grande presidente ed una forza economica importante, ma in serie A non basta solo spendere tanto. Poi, siamo ancora in ballo e la salvezza non è ancora matematica per cui dobbiamo lottare e basta. Nell’ultimo periodo ci siamo un pò seduti tutti, me compreso, ma adesso dobbiamo rialzaci e riprendere la marcia. 

Col Napoli se ci va bene, pareggiamo. E’ una squadra di fenomeni e può solo migliorare. Nella partita di andata pensavamo solo a difenderci.

Inglese? Portate pazienza. Al Napoli poteva servire, ma magari poteva servire di più al Chievo. Sarri è uno dei migliori 3 allenatori d’Italia insieme ad Allegri e Gasperini.

Per salvarci dobbiamo dare continuità di risultati e sono belle le vittorie, ma fare una serie positiva è determinante.

Duello Napoli-Juve? Non so quante energie brucerà la Juve nella doppia sfida col Real Madrid, ma avrà dalla sua il fattore campo nello scontro diretto. Il pari di Ferrara non avrà fatto felice Allegri che però può contare su una rosa più ampia. Anche il Napoli ha grandissimi giocatori ed è difficile ad esempio sostituire Insigne, Callejon o Mertens perché sono di un livello elevatissimo. 

Milik? Se fosse arrivato mi avrebbe fatto piacere. E’ uno dei migliori attaccanti e sarebbe stato bello riportarlo ai suoi livelli. Sarebbe arrivato però al posto di Inglese”. 

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti