Gli interventi di Tommaso Mandato e Tancredi Palmeri a Radio Crc

A radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Tommaso Mandato

“Quello di Mondonico non fu un grande Napoli, ma lo si apprezzava lo spirito combattivo dell’allenatore che riuscì a trasferire a tutta la squadra. Mondonico è sempre stato un uomo vero, schietto e nel mondo del calcio persone del genere non è semplice trovarle. 

Al di là del cuore e della passione che mette in campo sempre il Napoli, questa è una squadra determinata con una propria identità. In casa o in trasferta, impone sempre il proprio gioco e deve continuare a fare quello che sa fare per vincere lo scudetto. Nelle ultime partite ha un po’ rallentato, ma deve ritrovare tranquillità e può farlo solo attraverso il gioco che esprime e che rappresenta l’arma più forte. Deve guardare solo a se stesso, senza fare i calcoli sulle gare della Juventus”. 

A radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Tancredi Palmeri, giornalista

“Non è un caso se tutti hanno sempre tifato per le squadre che ha allenato Mondonico. Tutti gli volevano bene per la sua gentilezza e la sua disponibilità. 

Serve fare la prestazione e giocare meglio per il Napoli a Torino perchè gli azzurri per riuscire a portare a casa un risultato positivo non possono prescindere da una grande gara. Per avere di nuovo fiducia nei propri mezzi, il Napoli già a Sassuolo deve fare una bella prestazione perché la vittoria sul Genoa ha dato respiro, ma adesso la squadra azzurra deve riprendere a fare ciò che sa fare”. 

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti

Questo articolo è stato letto 689 volte