Chievo, Maran: “Si poteva fare di più”

Non riesce a vincere l’importante scontro salvezza contro il Sassuolo il Chievo di Rolando Maran, nei secondi finali di partita la squadra gialloblù ha subito il pareggio di Cassata in superiorità numerica di due uomini e in vantaggio grazie al gol di Giaccherini. Un solo punto conquistato per la formazione veneta, dunque, sale a 29 punti – al 14° posto della classifica. Al termine del match l’allenatore ha commentato così la serata e la prestazione dei suoi ragazzi. “Abbiamo subito un gol talmente rocambolesco che è un qualcosa di incredibile – ha iniziato dicendo Maran – ed è un peccato perché questo era uno scontro diretto difficile da interpretare. La doppia superiorità numerica ci è stata annullata da qualche giocatore sceso in campo con qualche acciacco e per onore di firma. Sono certo che si poteva fare di più”. La squadra ha subito anche qualche fischio dal suo pubblico perché insoddisfatto delle prestazione della squadra. Su questo, l’allenatore ha aggiunto: “Mi ha fatto male il risultato, più che altro, anche più dei fischi che ci sono piovuti addosso dalle tribune”.

“Io credo che nel finale di stagione le partite saranno tutte particolari, giocate con un po’ di nervosismo. Per quello che riguarda oggi mi spiace per una vittoria sfumata che avrebbe potuto essere importante. I fischi fanno parte della delusione che tutti noi abbiamo provato, eravamo tutti rabbiosi per quanto accaduto; oggi la vittoria andava portata a casa. Non dobbiamo guardare gli altri risultati, dobbiamo pensare a noi stessi e stasera avevamo fatto le cose giuste per portare a casa il risultato. Non saremmo comunque stati fuori dalla tempesta nemmeno con i tre punti, ma la vittoria ci avrebbe sicuramente dato una spinta incredibile. Adesso dobbiamo riprendere da quanto fatto prima di subire gol; eravamo stati molto bravi a sbloccare la partita, cosa non facile in questo tipo di gare, ora dobbiamo continuare a lavorare e a stare sul pezzo. Avevamo molti giocatori acciaccati, per esempio Bani e Castro sono scesi in campo con qualche linea di febbre, ma abbiamo buttato via un’occasione incredibile e se pensiamo a come abbiamo preso gol nel finale, non possiamo negare di provare tanta rabbia”, conclude Rolando Maran.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 440 volte