Pescara, ripresa dei lavori verso la Ternana

Contro lo Spezia è arrivata una vittoria fondamentale per questo finale di stagione in casa Pescara. ora i biancazzurri saranno impegnati in una nuova sfida per la salvezza contro la Ternana. La squadra allenata da Giuseppe Pillon si trova ora al 15° posto della classifica a quota 42 punti e dopo il giorno di riposo concesso ai suoi ragazzi dall’allenatore nella giornata di ieri, il gruppo è tornato a lavorare in una doppia sessione programmata. La prima parte dei lavori è iniziata al mattino alle ore 10:30, nel pomeriggio gruppo nuovamente in campo alle 15 per la seconda parte della giornata lavorativa, sempre a porte aperte. Un primo giorno che condurrà così alla partita contro i rossoneri in programma sabato prossimo. Uno lo scontro diretto al Liberati in cui Pillon non potrà contare su Andrea Coda, ammonito nel corso del primo tempo del match con lo Spezia e in precedenza tra i diffidati. Il giudice sportivo lo ha così fermato per un turno. Nelle prossime giornate di lavoro, l’allenatore potrà provare i movimenti tattici e gli interpreti migliori per provare a dare continuità alla bella e fondamentale vittoria di domenica scorsa.

E’ probabile che a Terni l’allenatore scelga di puntare su Fornasier in coppia con Perrotta. Tornerà poi a disposizione anche Crescenzi che ha scontato la giornata di squalifica mentre restano da valutare le condizioni di Falco che ha accusato un risentimento muscolare alla coscia. L’ex calciatore del Perugia si sottoporrà a una risonanza magnetica e a tutti gli esami di rito che potranno stabilire le reali condizioni del giocatore e i tempi di recupero. I biancazzurri troveranno una squadra sulle ali dell’entusiasmo dopo il derby vinto contro il Perugia; 10 punti nelle ultime 4 partite per la squadra di De Canio che il Pescara dovrà provare a fermare. Per la giornata di domani è prevista una nuova sessione di allenamento: il gruppo si ritroverà per lavorare alle ore 15 in una nuova seduta a porte aperte al Delfino Training Center.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 325 volte