L’arbitro di Real-Juve: “Vissuti giorni difficili”

Un fischio che ha fatto e continua ancora a far discutere: il calcio di rigore assegnato al Real Madrid al 93′ della sfida contro la Juventus, le polemiche, lo sfogo di Gigi Buffon. Tra i ‘protagonisti’ della notte del Bernabeu che ha decretato l’eliminazione ai quarti di finale dei bianconeri dall’edizione 2017/2018 della Champions League c’è l’arbitro Michael Oliver. “Ho vissuto giorni difficili molto strani, ma sono felice che tante persone mi abbiano aiutato e mostrato vicinanza. Ci sono state persone che mi hanno addirittura fermato per strada, mi sono commosso. Addetti ai lavori mi hanno chiamato direttamente per manifestarmi il loro supporto”, le parole rilasciate da Oliver al sito ufficiale della Federcalcio inglese.

“FA Cup? Designazione che mi riempie d’orgoglio”

La sfida del Bernabeu però rappresenta il passato, nel futuro di Michael Oliver ci sarà un’altra gara di primissima fascia: il fischietto britannico infatti è stato designato dalla Football Association a dirigere la finale di FA Cup tra Chelsea e Manchester United che si giocherà a Wembley il prossimo 19 maggio. “Una designazione che mi riempie d’orgoglio. A inizio carriera sognavo di arbitrare la finale di FA Cup, ma appunto era solo un sogno. Non credevo potesse diventare realtà. Poi col passare degli anni diventa un traguardo sempre più concreto, ma non mi aspettavo di ricevere questa chiamata. Curioso che la finale del 1994 tra Manchester United e Chelsea sia la prima partita che ricordo da bambino. Ventiquattro anni dopo mi ritrovo ad arbitrare quella stessa partita”, ha concluso l’arbitro Michael Oliver.

Fonte: SkySport

Commenti