Futuro Buffon: la conferenza stampa in STREAMING

Due titoli per una stagione più che positiva. Archiviati i trionfi in Campionato e in Coppa Italia è tempo di parlare di futuro. Soprattutto per Gianluigi Buffon, 40 anni compiuti e una decisione da prendere. E proprio intorno a questa decisione si è scatenata l’attesa dei tifosi della Juventus ma non solo. Cosa farà da “grande” Buffon? Sarà lo stesso giocatore a rivelarlo in una conferenza stampa nella quale verranno sciolti tutti i nodi che hanno accompagnato il numero uno bianconero e della Nazionale nell’ultimo periodo. Tanti mesi per pensare, molti consigli da ascoltare senza mai far mancare l’apporto alla squadra da professionista serio quale si è dimostrato per la sua intera carriera. E, allora, ancora qualche ora e potremo ascoltare dalle sue stesse parole la decisione presa.

Quando si terrà la conferenza stampa di Gianluigi Buffon?

Il portiere della Juventus e della Nazionale parlerà giovedì mattina alle 11.30 presso l’Allianz Stadium. Nella sua conferenza sarà accompagnato (come accadde anche per Alessandro Del Piero) dal presidente della Juventus Andrea Agnelli.

Dove è possibile seguire la conferenza stampa di Buffon?

Tutti i tifosi juventni e gli appassionati di sport potranno seguire le parole del numero 1 bianconero in diretta streaming sul nostro sito, Skysport.it.

Quali sono gli scenari possibili?

Gli scenari possibili sono essenzialmente due: o Buffon comunicherà l’addio al calcio ed eventualmente a cosa si dedicherà in futuro, oppure comunicherà la sua intenzione di continuare in bianconero per rincorrere nuovi successi e nuovi record.

In caso di ritiro…

Nel caso Buffon decidesse di ritirarsi, la sua ultima gara sarebbe quella tra Juventus e Hellas Verona di sabato prossimo. Si giocherà allo Stadium alle 15.00. Buffon chiuderebbe a quota 640 presenze in serie A.

E La Nazionale…

In caso di ritiro non è ancora chiaro se Buffon disputerà una gara d’addio in Nazionale. Lo stesso neo Ct Roberto Mancini si è riservato l’idea di una chiacchierata con il portiere bianconero. Così come aveva fatto Gigi Di Biagio prima delle partite contro Argentina e Inghilterra. Lo stesso Buffon, in quell’occasione, disse di non voler “fare passerella” ma di voler essere convocato perché ritenuto ancora utile alla causa Azzurra.

Il giudizio pendente della Uefa

A tal proposito resta da vedere come agirà l’Uefa nei confronti di Buffon dopo il rosso rimediato nel quarto di finale di ritorno della Champions League nella sfida vinta dalla Juventus 3-1 contro il Real, risultato che non è bastato ad assicurare il passaggio del turno. Buffon aveva protestato contro l’arbitro inglese Oliver per la concessione di un calcio di rigore (poi trasformato da Ronaldo) al Madrid nell’ultimo minuto di recupero della gara che, senza quel rigore, sarebbe proseguita ai supplementari. Per questo motivo la Uefa ha aperto due procedimenti contro Buffon: uno per comminare la sanzione in seguito al cartellino rimediato e l’altro per violazione dei principi generali di comportamento, riguardanti soprattutto lo sfogo post-gara davanti alle telecamere. Se l’entità della squalifica fosse comminata “a giornate” non ci sarebbe problema per un’eventuale presenza in Nazionale, qualora la sanzione fosse comminata a tempo allora Buffon non potrebbe giocare in gare ufficiali. Il giudizio è previsto per il prossimo 31 maggio.

I titoli di Gigi Buffon

La bacheca del portiere della Juve è ricca di trofei. Certamente il più prestigioso resta la Coppa del Mondo vinta con l’Italia a Germania 2006. In ambito Nazionale sono 9 gli scudetti che Buffon ha conquistato, tutti con la maglia della Juventus. In cinque occasioni Buffon si è aggiudicato anche la Coppa Italia, con la maglia del Parma per la prima volta e successivamente, con quella della Juve nelle ultime quattro edizioni. Sei anche le Supercoppe italiane in bacheca (anche qui una con il Parma), mentre a livello europeo resta il successo in Coppa Uefa ottenuto nella stagione 1998/99 con il Parma. Buffon è stato anche campione della serie B 2006/07 con la Juve e campione d’Europa Under 21 nel 1996.

Fonte: SkySport

Commenti