Gli interventi di Ciccio Colonnese e Stefano Agresti a Radio Crc

A radio Crc nella trasmissione “Si Gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciccio Colonnese, ex calciatore
“L’Inter sta facendo una squadra forte e già lo era, ma sta arricchendo la rosa con calciatori importanti. Finora, col mercato che sta facendo è la squadra che si sta avvicinando di più alla Juve e al Napoli. Il club sta spendendo il giusto perché sta prendendo calciatori già esperti e non giovani promesse. Nainggolan non ha disputato una buona stagione, ma è un elemento importante. David Luiz non mi piace, ma è un nazionale brasiliano è fino a due stagioni fa aveva dimostrato di essere un calciatore importante. David Luiz oggi è una scommessa perché un calciatore che va rivalutato e se il Napoli dovesse prenderlo è perché pensa che ha delle qualità superiori a quelle che ha dimostrato nelle ultime 2 stagioni. I metodi di Sarri erano conosciuti a tutti i calciatori che avevano con lui un feeling particolare e con Ancelotti un cambiamento ci sarà anche perché oltre a Sarri, il Napoli ha perso anche un leader come Reina. Le certezze dicono che il Napoli ha sfiorato la vittoria del campionato è quello che sarà non si sa”.

A radio Crc nella trasmissione “Si Gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Stefano Agresti
“I mondiali incideranno perché alcuni calciatori saranno valorizzati, altri non rispetteranno le attese per cui inutile nasconderlo, il Mondiale condiziona, soprattutto per le big. L’Inter mi piace molto, ho qualche perplessità invece sulla Roma che sta ascquistando tanto e molti sono interessanti, ma assemblarli avrà bisogno di tempo. Il voto più alto finora lo merita l’Inter che ha fatto un buon mercato e un 8 pieno lo merita. Il Napoli i big già li ha in rosa e se non li perde sarebbe già importante. Finora i suoi li sta trattenendo e sta inserendo ragazzi che possono dare vivacità ed energia e poi il mercato è lungo e può stupirci. Meret è potenzialmente straordinario, ma giovane e inesperto perché un conto è difendere i pali di una piccola squadra e un altro quello del Napoli. Sorrentino è affidabile e i portieri che portano
punti sono pochi: Meret in prospettiva farà la differenza, ma ove mai dovesse avere delle difficoltà iniziali, avrebbe con Sorrentino le spalle coperte.

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni rsponsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti