Milan, Kakà apre ad un suo ritorno: “Porte aperte”

Prima Leonardo, poi Maldini e adesso anche Kakà. Il ritorno del brasiliano al Milan come dirigente è stato paventato dal direttore dell’area tecnica durante la presentazione dell’ex capitano rossonero, parlando di un possibile arrivo in Italia già a settembre. Non dovrebbero essere previsti ruoli operativi per il Pallone d’Oro 2007, ma solo un apprendistato per capire bene le dinamiche societarie e di mercato. Sulla questione è intervenuto lo stesso Kakà, parlando al sito brasiliano ‘UOL Esporte’: “Il mio rapporto con il Milan è molto stretto, lo è sempre stato. E ora con il ritorno di Leo, di Maldini, figure con cui ho giocato e con cui ho un buon rapporto, aumenta. La mia priorità è ancora di stare con i miei figli in Brasile, ma le porte sono aperte ad avvicinarsi e vedere come funziona il mondo di un direttore sportivo. Non devo rimanere fisicamente in Italia o avere responsabilità. Sarebbe più per conoscere il mercato”.

Le parole di Leonardo

A parlare del possibile arrivo a Milano di Kakà è stato proprio Leonardo, nel corso della conferenza stampa di presentazione di Maldini: “Sicuramente sarà in zona, penso che a settembre sarà qua. Nulla di definito, non c’è un ruolo deciso per lui. Il tutto in forma gratuita, s’intende”. Quando la famiglia Milan chiama, l’ennesimo “figlio” risponde. Già presenti in società vecchie glorie come Baresi, Massaro e Fiori, loro come i dirigenti Leonardo e Maldini insieme all’allenatore Gattuso, il popolo rossonero può abbracciare un altro grande protagonista che ha scritto la storia recente della società.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 594 volte