Mazzarri: “Arbitri, basta calpestare il Toro”

Seconda vittoria consecutiva per il Torino che, dopo il successo di misura sul campo del Chievo di domenica scorsa, piega 3-2 un bel Frosinone, uscito ancora una volta sconfitto. Terzo risultato utile per i granata, che sono riusciti a portarsi sul 2-0 grazie alle reti di Rincon e Baselli. Poi Goldaniga prima e Ciano poi pareggiano i conti. Il gol decisivo è bellissimo e lo segna Berenguer a 20’ dalla fine. Altri tre punti, dunque, per il Toro, che vola a quota 12 e affianca Lazio e Genoa in zona Europa League.

Lo sfogo contro gli arbitri

Certo, contro il Frosinone in molti si sarebbero aspettati una partita più serena, ma il Torino ha dovuto lottare un po’più del previsto. Tifosi appesi fra un pizzico di stupore e anche di rabbia, ma comunque felici per la vittoria. Non si può dire lo stesso di Walter Mazzarri, a dir poco furioso nel post gara ai microfoni di Sky Sport: “Cosa non è andato nel secondo tempo? Mah, forse è l’allenatore a non essere bravo, forse è questo l’aspetto che non funziona – ha commentato con tono sarcastico – se fosse stato un po’ più bravo, probabilmente il Torino avrebbe fatto sei gol”. Poi, però, le sue parole si rivolgono ad un ‘colpevole’ ben chiaro e definito, ovvero la terna arbitrale: “Sono stanco di perdere punti per gli errori dell’arbitro – ha detto – le loro decisioni influenzano le partite e questo è già successo fin troppe volte. Ci hanno provato anche in questa partita, ma non ci sono riusciti. C’è un fallo netto su Sirigu in occasione del gol del 2-1. Mentre cerca di bloccare la palla gli viene bloccato il braccio. Mi sorprende che la Var non sia intervenuta. Non è la prima volta, è un continuo. Con il Napoli Koulibaly sarebbe dovuto essere espulso perché, ammonito, è andato a calciare una palla a gioco fermo. Eravamo sotto 2-1, ma sarei stato curioso di giocarmela in 11 contro 10. Con la Roma stesso discorso, Iago Falque aveva preso posizione davanti al portiere e in quei casi basta un minimo tocco per andare in terra. Tecnicamente sarebbe stato rigore”. Un vero e proprio sfogo quello dell’allenatore del Torino, che si lamenta dell’intera conduzione della partita da parte dell’arbitro: “Quando veniamo calpestati così, mi stufo. Meritiamo più attenzione, anche sui falli a metà campo che fanno partire dei contropiedi pericolosi. Abbiamo vinto e quindi mi posso lamentare. Se avessi perso, sarei passato come il solito Mazzarri che si lamenta. Se vedo un accanimento contro il Toro? Non lo so. Vedo atteggiamenti brutti, strani. Col quarto uomo non si può dialogare”.

La partita

“Siamo andati all’intervallo ed eravamo sopra 1-0, ma io ero incavolato nero perché abbiamo dato forza al Frosinone, una squadra che lotta per non retrocedere. Poi nella ripresa abbiamo raddoppiato subito. La squadra penso che stia crescendo bene. Quando giocheremo male e non meriteremo la vittoria sarò il primo a dirlo. Non mi va bene quando vedo una certa predisposizione da parte degli arbitri e un po’ di strafottenza”
 

Fonte: SkySport

Commenti