Gli interventi di Gaetano Imparato, Leo Di Bello e Monica Scozzafava a Radio Marte

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuta Gaetano Imparato, giornalista

“Il napoletano ha anche altre cose a cui pensare oltre che andare allo stadio e poi l’aumento dei prezzi non credo sia piaciuto ai tifosi e a tutto ciò dobbiamo anche ricordare che la polemica con De Laurentiis ha inciso.

Il giochino dei calendari e dei turni favorevoli o sfavorevoli contano fino ad un certo punto. Il Napoli ha deve andare avanti gara per gara e contro una Juve che va a mille, è necessario non perdere terreno quando possibile.

Per lo scudetto è corsa a tre perchè oltre a Napoli e Juventus c’è l’Inter che con Spalletti si sta ritrovando”.

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuto Leo Di Bello, giornalista

“Parlare di anti-Juve al momento mi riesce difficile perchè la Juve è dominante, in campionato e anche Champions sta impressionando. Basta rivedere la partita contro il Manchester United per capire la personalità con cui scende sempre in campo. La Juve è arrivata ad una consapevolezza incredibile e se dovesse arrivare molto avanti in Champions, il campionato potrebbe diventare un obiettivo secondario e le anti Juve potrebbero approfittarne.

Si dice che gli scontri diretti determinano il campionato, ma non è così perchè in serie A ogni partita è difficile e la stessa Juventus ha bisogno di Ronaldo per vincere contro l’Empoli. Le due possibili alternative alla Juventus sono Napoli e Inter, non ne vedo altre”.

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuta Monica Scozzafava, giornalista

“Anche quando Cavani era a Napoli e gli chiedevamo del Real Madrid, rispondeva alla stessa maniera e non può fare altrimenti anche oggi. Non so se verrà o meno a Napoli, personalmente la vedo difficile, ma è bello ciò che si consuma in questa città in relazione al romanzo popolare su Cavani. Mai per nessuno c’era stata una storia così bella come quella del sogno del ritorno di Cavani. Quest’estate lo vedevamo ovunque e il fatto che avesse i figli a Napoli rappresentava un particolare su cui fare leva. E’ bella questa storia perchè ci dice com’è Napoli, che nel nome di un sentimento è capace di sceneggiare la più bella delle storie. Tornando alla concretezza, la vedo complicata però Cavani può anche immaginare di ridursi l’ingaggio e questo sarebbe l’aspetto più interessante perchè poi l’età non è un problema. Se c’è la volontà il modo si trova, resta da vedere se c’è la volontà.

Higuain? Sono certa che se domani dovesse tornare a giocare nel Napoli, per lui ci sarebbe un’ovazione e ne sono certa. L’antipatia verso di lui si è smussata col passaggio dalla Juve al Milan”.

Commenti