Chiariello: “Napoli-PSG, un appuntamento con la storia”

In diretta a “ Un Calcio Alla Radio “, trasmissione condotta  su Radio CRC  Targato Italia è intervenuto  Umberto Chiariello per il suo consueto “Editoradio”: “Siamo alla vigilia di una pagina storica. Comunque vada è una pagina storica, perché arrivare a giocare certe partite è già storia. È ovvio che se vogliamo fare la storia dobbiamo  con la “S” maiuscola dobbiamo pensare a fare l’impresa e  l’impresa passa per  una gara fatta di concentrazione feroce, di  determinazione assoluta. Ieri sentivo un allenatore di ragazzi dire prima della partita “ Giochiamo leali ma facciamo esplodere il pallone nei contrasti. Solo così ce la possiamo fare”. Ecco che il pallone esploda nei contrasti è un termine troppo guerresco e molti invitano ad espungere il linguaggio guerresco dal calcio, ma molto spesso il linguaggio militaresco si addice perfettamente a quello che è l’Epos dello sport. Il Napoli domani deve essere composto da undici guerrieri. Citavo Coelho “ Il guerriero deve sempre avere un sogno” e non deve rinunciarci, ma deve sapere che la squadra deve sapere che la strada che porta al sogno è lastricata di fatica, sacrifici infiniti. Ebbene il Napoli di domani deve dimostrare al PSG  dimostrare che gruppo di solisti messi insieme e neanche tanto amici, di essere squadra dove undici uomini si aiutano tutti insieme per battere qualcuno di più fortem, ma che non gioca per i compagni e solo per sé stesso. È qui la grande forza del Napoli: un allenatore che ha un  gruppo coeso che può  dimostrare che non bisogna essere i migliori del mondo per giocare da grande squadra”.

Commenti