Kalidou Koulibaly: oggi è andata più o meno bene, sempre difficile giocare contro Liverpool e PSG

published at 0:22 in COPERTINA, IN EVIDENZA, INTERVISTE
Kalidou Koulibaly: oggi è andata più o meno bene, sempre difficile giocare contro Liverpool e PSG

Kalidou Koulibaly, difensore del Napoli, ha parlato a Sky Sport dopo l’1-1 contro il PSG: “Sto studiando per essere sempre più bravo. E’ difficile giocare queste partite perché ci sono calciatori di livello. Oggi è andato più o meno bene, dispiace per il gol preso. Dobbiamo crescere, sappiamo che c’è ancora del lavoro da fare. E’ sempre difficile giocare contro Liverpool e PSG, dobbiamo restare concentrati fino alla fine. Peccato che abbiamo preso questo gol a primo tempo finito, dovevamo restare più concentrati. E’ comunque un buon pareggio contro una squadra piena di giocatori che possono vincere il Pallone d’Oro”.

AVVERSARI – “Il PSG è una squadra forte, vuole vincere la Champions League, ce l’aspettavamo. Anche se eravamo sotto abbiamo tenuto bene, poi nel secondo tempo siamo scesi in campo con meno timore e più coraggio. I primi 15 minuti potevamo fare 2-3 gol. Siamo stati felici del pareggio, potevamo fare anche il secondo gol, ma il PSG è molto forte e noi abbiamo fatto bene”. RUOLO – “Mi piacciono gli uno contro uno, sono un difensore a cui piacciono i duelli. Ora però devo mettere un po’ più di testa perché a volte vado un po’ fuori. Penso che il mister un po’ si arrabbi quando mi vede uscire palla al piede (ride, ndr)”.

ANCELOTTI – “Vorrei essere come Ancelotti come uomo, prima di essere un grande allenatore, è una persona perbene. E’ umile. All’allenamento c’erano i giovani della Primavera e lui li salutava prima di cominciare, per me è una sorpresa incredibile. Quando vedo questo penso che ci sono ancora persone perbene nel mondo. Spero che quando sarò più vecchio sarò saggio quanto lui”.

FONTE: Calciomecato.com

Questo articolo è stato letto 513 volte

You must be logged in to post a comment Login