Pistocchi: “Interessi superiori hanno ucciso il VAR”

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC Targato Italia, è intervenuto Maurizio Pistocchi, giornalista: “Chi ha ucciso il VAR? Interessi superiori hanno ucciso il VAR. l’anno scorso era uno strumento che spegneva le polemiche, fino a gennaio, poi a gennaio l’hanno spento per vedere cosa succedeva e poi è diventato inutile. Così non serve a niente. Serve ad evidenziare la normalità. Ieri ho visto l’episodio su Fabian Ruiz e mi sono chiesto se ero io che avevo visto male. VAR solo su fuorigioco e falli di mano? È così. C’è poco da aggiungere. Ho sentito dire da gente che ha giocato a calcio che quello su Belotti non è rigore (ride ndr). Non riesco nemmeno a capire con quale logica si prosegua in questo atteggiamento. La Juventus è una squadra fortissima e si è rinforzata. La Juventus non è questa corazzata imbattibile che si vuole presentare. Atletico Madrid? È l’avversario più difficile che potesse incontrare. Se le Juve dovesse uscire agli ottavi è una stagione fallimentare? Diciamo che siccome la società stessa ha detto questa estate che il primo obiettivo è la Champions sicuramente sarebbe un fallimento. Io credo che la Juventus sia una squadra molto forte, ma a mio modo di vedere sul piano del gioco non è ancora una squadra che può dominare in Europa. In Europa ci vuole qualcos’altro. Contro la Young Boys la Juventus non riusciva a costruire da dietro. Roma-Porto, Roma fortunata? Sì anche se la Roma di adesso è una squadra che può perdere con tutti. Ieri mi è sembrata una squadra smarrita e ho paura che Di Francesco l’abbia persa”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 787 volte