Napoli: i veri acquisti di gennaio sono Verdi, Younes e Ghoulam

Da qualche giorno ha riaperto i battenti il calciomercato, sessione invernale o di riparazione che dir si voglia. Solitamente questa parentesi di gennaio non garantisce grandi affari se non in sporadiche occasioni. Il Napoli, in passato, agli inizi del nuovo anno solare, non ha mai operato acquisti di un certo calabro, anzi tutt’altro, sono infatti, più i flop che i top, come per esempio tanto per fare dei nomi Vargas, Navarro, Mascara, Datolo, Ruiz, Reggini, Grassi e chi più ne ha più ne metta. Soltanto Ghoulam e Jorginho, acquistati dalla società di De Laurentiis, a gennaio del 2014 sono stati dei veri affari. Il regista prelevato dal Verona per 10 milioni di euro debuttò in un Napoli-Chievo e realizzò un gol davanti a Maradona nella semifinale di ritorno di Coppa Italia con la Roma battuta 3-0 al San Paolo, trofeo che vincerà da titolare nella finale con la Fiorentina nella tragica serata dell’aggressione fatale  a Ciro Esposito.  Mentre dalla Francia e precisamente dal Saint Etienne giunse sotto il Vesuvio  il 23enne franco-algerino Faouzi Ghoulam, oggi uno dei migliori terzini sinistri d’Europa. In quella sessione di gennaio arrivarono anche Henrique, difensore e centrocampista brasiliano, per 4 milioni  ed il portiere  Andujar, lasciato però in prestito al Catania sino a fine stagione. Ora come ora, a detta del presidente e degli addetti ai lavori, il Napoli non farà granché in questo mercato di riparazione in quanto non ha niente da riparare. Forse potrebbe partire in prestito qualche giocatore in esubero come Rog o Diawara, ma per quanto riguarda gli arrivi, difficilmente la rosa sarà allargata. I veri acquisti di questa seconda parte della stagione potrebbero essere invece Verdi, Younes e Ghoulam, tre ottimi calciatori che ritorneranno molti utili alla causa azzurra. Il Napoli stava aspettando proprio il loro rientro per rafforzarsi e migliorarsi per la sua rincorsa al vertice del campionato, per la conquista dell’Europa League e del trofeo nazionale della Coppa Italia. Assieme a Meret, finalmente recuperato totalmente, questi ultimi consentiranno ad Ancelotti di far ruotare ulteriormente la rosa, con nuove chances anche dal punto di vista delle caratteristiche dei giocatori.

Commenti

Questo articolo è stato letto 958 volte